Attenzione a questa borsa per bambini: ecco perché il Ministero della Salute l’ha ritirata dal mercato!

Una borsa per bambini ritirata dal Ministero della Salute: attenzione se i vostri figli ce l’hanno, ecco perché è pericolosa.

Quando si tratta di bambini è bene porre ancora più attenzione ai prodotti che diamo loro, non solo dal punto di vista alimentare ma anche per quanto concerne abbigliamento e giocattoli. 

borsa bambini ritirata
Ritirata dal mercato una borsa per bambini – Mammeincucina.it

Non tutti i prodotti presenti sul mercato sono infatti affidabili come si potrebbe pensare, ecco perché a questo proposito il Ministero della Salute vigila e tutela la cittadinanza. Proprio poco dopo Natale è arrivata, come un fulmine a ciel sereno, la notizia che alcuni oggetti per bambini sono pericolosi.

In data 28 dicembre, sul sito del Ministero è apparsa l’allerta, in merito ad una borsa ad uso specifico dei più piccoli, scopriamo per quale motivo è stata ritirata dal mercato e cosa contiene.

Ritirata dal mercato borsa per bambini pericolosa

Il Ministero della Salute ha ritirato in tutta Italia alcuni giocattoli per bambini, qui in particolare ci occuperemo dell’allerta che riguarda nello specifico alcune borse prodotte in Cina. Di questi giorni è anche il richiamo sui pistacchi. 

borsa bambini ritirata
Borsa ritirata dal mercato per presenza di ftalati – Mammeincucina.it credits @www.salute.gov.it

Il motivo per cui il Ministero della Salute ha diramato l’allerta è per rischio chimico in quanto contengono ftalati. Oltre ad essere state richiamate e ritirate dal mercato su queste borse sussiste anche il divieto di vendita. 

Nell’avviso datato 28 dicembre 2022, si legge che tali borse per bambini rientrano nella categoria abbigliamento per bambini e sono della marca: “MARCA MAI MAX FIRENZE”.

Il paese d’origine è la Cina e il codice articolo è il N. 2025-33. Nella descrizione è riportata questa dicitura: “Borsa a forma di coniglietto con etichetta”.

Il prodotto è stato richiamato e ritirato dal mercato in quanto contiene ftalati, vietati dal Regolamento sulla registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione delle sostanze chimiche (REACH) 1907/2006.

Quali rischi comportano gli ftalati?

Ma perché gli ftalati sono pericolosi? Essi sono composti usati come plasticizzanti e sono noti per interferire con il sistema endocrino. Esporsi a tali sostanze durante l’infanzia e la pubertà può essere dunque ancora più dannoso. Anche le donne in gravidanza devono evitare l’esposizione a tali pericolose sostanze.

I rischi che derivano dall’esposizione agli ftalati, inoltre, sono collegati anche allo sviluppo di altre malattie come diabete, infertilità, asma e tumori.

Oltre che nei giochi per bambini gli ftalati si trovano anche in molti altri oggetti di uso quotidiano. Essi sono sostanze chimiche organiche che derivanti dal petrolio impiegate come plastificanti, solventi e ottimizzatori della consistenza e resa di diversi prodotti.

Purtroppo oltre che in molti oggetti essi possono trovarsi anche nel cibo, una ricerca di alcuni anni fa eseguita negli Stati Uniti ha evidenziato quali sono gli alimenti che possono contenere ftalati, tra cui latte intero, panna e carne.

“Il loro utilizzo –  si legge sul sito del Ministero della Salute –  non è consentito a concentrazioni superiori allo 0,1%, né nei giocattoli, né negli articoli destinati all’infanzia; il motivo della restrizione è dovuto al pericolo di esposizione che può derivare dal masticare o succhiare per lunghi periodi di tempo oggetti che contengono ftalati”.

Se qualcuno dovesse aver acquistato questa borsa è dunque pregato di non utilizzarla e di riportarla dal venditore.