Basta polvere e germi 🦠 ovunque in bagno 🚽 ti svelo come tenerlo sempre pulito e ordinato in pochi step!

Piccoli accorgimenti da eseguire ogni giorno per dire basta a germi e polvere in bagno: ecco come tenerlo pulito e ordinato in pochi step.

Per avere un bagno sempre pulito e ordinato servono piccoli accorgimenti, semplici gesti che ci permettono di tenere un ambiente profumato e ben igienizzato. Chi più pulisce meno pulisce.

bagno pulito
Mammeincucina photo

Sembra una frase fatta ma così è. Dedicando giornalmente pochi minuti alla pulizia del bagno avremo una toilette sempre pulita, fresca e ordinata, poi ovviamente una volta alla settimana possiamo procedere con la pulizia di fondo. 

Ma quali sono gli step da fare? Se vogliamo finalmente dire addio a polvere, germi, calcare, muffa, cattivi odori e sporco in bagno ecco gli accorgimenti giusti. 

Con questi pochi step avremo sempre il bagno pulito

Per avere un bagno pulito e ordinato basta seguire poche regole quotidiane. Il bagno è il luogo della casa dove circolano più germi, microbi e batteri di tutta la casa, ecco perché porre attenzione ad una pulizia accurata di questa stanza è fondamentale per non incorrere in infezioni.

bagno pulito
Canva photo

Oltre allo sporco anche il disordine contribuisce a creare un ambiente malsano. Quando c’è confusione in giro, infatti, diventa anche più difficile pulire. Vediamo allora quali sono gli step da fare per avere un bagno sempre pulito e ordinato.

1) Organizzazione. Sembra banale ma il disordine non consente di tenere il bagno pulito. Per questo è importante avere degli armadietti abbastanza capienti da contenere prodotti di vario genere, come phon, piastra per capelli, saponi, cosmetici, medicinali, asciugamani e altro.

Non avere ad esempio un cesto per la biancheria può contribuire al disordine in bagno perché non si sa dove mettere i panni sporchi. Quindi il consiglio è di situarlo vicino alla lavatrice, se quest’ultima è in bagno, in questo modo sarà anche comodo poi farla quando è il momento.

Inoltre, è importante tenere a vista solo ciò che serve quotidianamente, tutto il resto andrà “nascosto” in cassetti o armadietti, altrimenti la polvere ci sommergerà. Anche in bagno infatti si accumula e spolverare dei ripiani pieni di bottigliette di ogni genere può diventare davvero impegnativo. Dunque, meglio evitare di dover effettuare questa operazione, semplicemente tenendo fuori solo ciò che adoperiamo giornalmente, come sapone per le mani, spazzolino, carta igienica e poco più.

2) Cosa pulire quotidianamente. Se c’è una cosa da pulire ogni giorno, se ad utilizzarla siamo almeno 2 o 3 persone, quello è il wc. Non solo lui, anche il bidet e il lavandino vorrebbero una pulizia quotidiana. Va bene una passata veloce con un disinfettante, a questo proposito qui trovi una dritta utilissima. 

3) Pulire la doccia. Una volta fatta la doccia è bene pulire i vetri con un tergivetro e poi asciugarli. Anche il piatto doccia deve essere pulito per evitare che si accumulino residui di sapone, sporco e calcare.

4) Asciugare il lavello dopo ogni utilizzo. Un altro accorgimento per evitare che aloni e macchie di calcare si accumulino sulle superfici è quella di asciugare con uno straccetto il lavandino dopo ogni utilizzo, in questo modo eviteremo di sporcarlo.

5) Apri le finestre. Per evitare la formazione di muffe e cattivi odori è importante dare aria al bagno quotidianamente e dopo aver fatto la doccia. L’umidità infatti crea un ambiente malsano.