Quanto tè verde si può bere al giorno per dimagrire senza problemi per la salute?

Il tè verde è un alimento preziosissimo per il nostro benessere fisico, ma qual è la quantità massima che possiamo bere ogni giorno?

Come capita con qualsiasi alimento di cui si scoprono proprietà benefiche, molte persone tendono a consumare moltissimo tè verde, soprattutto in estate, per favorire la perdita di liquidi.

quanto tè verde al giorno
(Mammeincucina)

Il tè verde è celebre, infatti, per le sue proprietà depurative e diuretiche, in grado di “ripulire” l’organismo, favorire la digestione e aiutarci a smaltire i liquidi in eccesso che finiscono per accumularsi nel nostro organismo soprattutto nei mesi più caldi.

Tra le altre funzioni benefiche, il tè verde è anche una potente bevanda antiossidante, cioè in grado di rallentare l’azione dei radicali liberi, causa diretta dell’invecchiamento del nostro organismo. In pratica, grazie ai flavonoidi in esso contenuto, il tè verde è considerato una bevanda dell’eterna giovinezza.

A confermarlo sono stati degli studi americani condotti nell’arco di 11 anni su 40.000 persone giapponesi tra i 40 e i 79 anni. In Giappone il tè verde è una bevanda tradizionale il cui consumo è molto diffuso. È stato rilevato che chi consuma più di 3 tazze di tè verde al giorno risulta meno a rischio di malattie cardiovascolari.

È questa quindi la quantità giusta di tè verde che si può bere al giorno?

Quanto tè verde bere al giorno senza problemi per la salute?

Se il tè verde è una bevanda così benefica per il nostro organismo per quale motivo dovrebbe comportare danni alla nostra salute?

tè verde
(Canva)

Il motivo è che, come tutti i tè anche il tè verde contiene teina. Questa molecola ha effetti eccitanti sul nostro organismo, esattamente come la caffeina. Tra l’altro caffeina e teina sono la stessa molecola, che però prende un nome differente a seconda dell’alimento in cui è contenuta.

La teina ha un effetto stimolante sul nostro metabolismo, cioè lo accelera aiutandoci a trasformare più velocemente il cibo in energia e quindi a dimagrire in meno tempo.

Come sappiamo però le sostanze eccitanti hanno un effetto immediato e duraturo anche sul nostro sistema cardiocircolatorio. Questo significa che un’assunzione eccessiva di teina o di caffeina può comportare tachicardia e palpitazioni nonché tutti i problemi collegati a un battito cardiaco che rimane molto accelerato per lunghi periodi.

Per questo motivo, quando si intende bere grandi quantità di tè verde per motivi dietetici e nutrizionali è fondamentale scegliere tipologie di tè a basso contenuto di teina.

In questo modo si otterranno tutti gli effetti positivi di questa bevanda limitando il rischio di problemi cardiologici. Sarà anche fondamentale ridurre il consumo di tutte le altre sostanze eccitanti nel periodo di tempo in cui si assume il tè verde in maniera massiccia e continuativa.

Le tipologie di tè verde con il minor contenuto di teina sono, quindi adatte a un largo consumo sono il tè verde Bancha e il Kukicha. Quest’ultimo contiene un decimo della teina contenuta normalmente nel tè verde, quindi è possibile berne di più.

Questo significa che la quantità massima di tè verde da bere ogni giorno è di circa 3 tazze, per arrivare a 4 o 5 se si scelgono tè a basso contenuto di teina. In questo moto il metabolismo accelererà fino a bruciare 80 calorie in più al giorno.


Sei in cerca di altri consigli per un’Alimentazione Sana? Leggi gli altri articoli di Mamme in Cucina sullo stesso argomento!


Una procedura intelligente per diminuire in maniera drastica il contenuto di teina di un certo tè e bere tè di seconda o di addirittura terza infusione. In pratica basta utilizzare le bustine di tè per preparare il tè due o tre volte. La seconda e la terza infusione saranno molto più basse in teina rispetto alla prima.