Il trucco per rendere light i dolci è sostituire il burro con questo ingrediente

Se ti piacciono le torte e non vuoi rinunciarci ecco il trucco per rendere light i dolci sostituendo il burro con questo ingrediente. 

Dolci, torte e ciambelloni vari quanto sono buoni ma se siamo a dieta come fare? Un vero e proprio cruccio è quello di mangiare i dolci quando si vuole perdere peso. E soprattutto ora che arriva la bella stagione i sensi di colpa si iniziano a far sentire di più.

rendere light dolci
Canva photo

Preparare torte in casa è una vera soddisfazione ma se siamo a dieta spesso la voglia di metterci ai fornelli ci passa. Ma per non rinunciare del tutto al gusto di un buon dolce fatto in casa esistono alcuni accorgimenti che ci permettono di abbattere grassi e calorie.

Scopriamo il trucco per rendere light i dolci sostituendo burro, margarina e olio con un altro ingrediente a cui forse in tanti non avrebbero mai pensato ma che invece si presta davvero bene allo scopo.

Ecco come rendere più light i dolci con questo ingrediente

Anche se molti non lo sanno in cucina si possono inventare sempre ricette nuove e diverse così come sostituire alcuni ingredienti con altri per rendere una ricetta meno calorica e grassa.

rendere dolci light
Canva photo

Questo è il caso del trucco che vogliamo svelarvi oggi e che forse molti non conoscono. Un modo alternativo per preparare dolci, torte e ciambelloni senza usare il burro. Ma neanche la margarina e nemmeno l’olio, che fra i tre è decisamente il meno incriminato per la linea.

Un frutto che ha una polpa cremosa e che ben si presta a sostituire un ingrediente conferendo la giusta dose di lipidi alla ricetta. Si tratta dell’avocado, superfood noto non solo per le sue proprietà nutrizionali ma anche per i suoi innumerevoli utilizzi in cucina.

Protagonista di tantissimi piatti sia dolci che salati l’avocado, pur essendo un frutto tropicale, è ormai entrato a pieno titolo anche nelle nostre cucine. Negli ultimi anni viene addirittura coltivato anche in Sicilia.

Dal gusto neutro ma dalla consistenza cremosa l’avocado ben si presta dunque ad assumere il ruolo della parte grassa nei dolci. Del resto è conosciuto per essere un frutto ricco di grassi insaturi, che altro non sono che i grassi cosiddetti buoni. Qui trovi come ridurre i grassi saturi in cucina. 

Dalla pasta frolla, alla brisèe, passando per ciambelloni, plumcake, muffin, mousse, biscotti, gelati, cheesecake, torte di ogni genere, da quella di mele a quella al cioccolato. Insomma la polpa di avocado possiamo utilizzarla davvero in moltissime ricette. Ad esempio ecco le mini tortine dal cuore caldo che si preparano in 5 minuti.

In alcune andrà proprio a sostituire il burro o comunque la componente grassa inizialmente prevista tra gli ingrediente donando comunque al dolce la giusta umidità e consistenza, in altre potrà essere il protagonista, pensiamo ad esempio al gelato.

Insomma un modo alternativo di preparare dolci rendendoli decisamente più light così da poterli consumare anche senza poi farci venire troppi sensi di colpa. Generalmente per le quantità occorre trovare la giusta dimensione in base alla ricetta che andremo a preparare.

Solitamente con un avocado si riesce a sostituire bene la dose di burro o margarina inizialmente prevista, in una torta di medie dimensioni, per intenderci quella che va su uno stampo da 22-24 centimetri. Inoltre, l’avocado dovrà essere frullato per dare la giusta consistenza al dolce.

In ogni caso nessuno vi vieterà di sperimentare in cucina e fare le vostre prove per trovare la giusta quantità in base alla ricetta. Non resta che metterci ai fornelli.