Come CONSERVARE I LIMONI TAGLIATI: solo con questi TRUCCHI eviterete sprechi

Limoni tagliati
(Adobestock photo)

Solo seguendo i nostri trucchi riuscirete a conservare bene e a lungo i limoni tagliati evitando così sprechi.

I limoni non possono mai mancare in frigo, sono tra gli agrumi più utilizzati in cucina, sono versatili e donano un sapore unico ai piatti da quelli più semplici a quelli più elaborati. Questo agrume si può utilizzare interamente, sia la scorza che il succo quando preparate le torte, muffin, oppure solo il succo per insaporire insalate, grigliate di pesce e carne, per non dimenticare poi la crema al limone per farcire torte. Non solo anche il classico liquore campano il limoncello si prepara con il succo di limone.

Inoltre il limone contiene la vitamina C indispensabile nel periodo invernale, in quanto ci aiuta a curare i malanni di stagione, non solo questo agrume contiene antiossidanti naturali che apportano tantissimi benefici all’organismo. Ma è capitato a tutte noi di utilizzare solo metà del limone e la restante parte non si sa cosa fare. Noi di Mammeincucina vogliamo svelarvi i trucchi per conservare bene i limoni tagliati.

LEGGI ANCHE->Il CAFFE’ PERFETTO lo riconosci da un dettaglio e non è quello che credi

Limoni tagliati: scopri i trucchi per conservarli bene

Un pò tutte noi sappiamo che i limoni si possono conservare in frigo anche dopo il taglio ma non basta, è necessario conoscere il trucco per poter conservare bene per evitare che possano marcire.

Limoni tagliati
(Adobestock photo)

E’ accaduto a tutte noi di aver dimenticato un limone tagliato in frigo e quando lo dovrete riutilizzare lo ritrovate secco e ammuffito. Certo che è un peccato buttare in pattumiera. Allora non vi resta che scoprire i trucchi per poter conservare bene e senza spiacevoli sorprese i limoni tagliati.

1- Capovolgere il limone. Il limone una volta tagliato, la parte che non va utilizzata si può conservare tranquillamente, basta capovolgerlo con la parte interna in un bicchiere o in un contenitore adatto con un goccio di acqua. In questo modo lo riponete in frigorifero e potrete conservarlo per 4-5 giorni.

2-Avvolgere nella pellicola. Il metodo più classico è utilizzare la pellicola per alimenti, avvolgete la parte tagliata e conservate in frigo. In questo modo la pellicola garantirà la giusta umidità all’agrume.

3-Congelare a spicchi. Tagliate a spicchi il limone e li riponete nei sacchetti per alimenti all’interno del congelatore.

Nel caso della scorza avanzata, capita di dover utilizzare solo il succo del limone e di conseguenza la scorza rimane, potete procedere in questo modo. La soluzione è grattugiare la buccia o essiccarla. Dopo aver rimosso la scorza l’adagiate su una leccarda ricoperta con un foglio di carta da forno.

Lasciate essiccare in forno preriscaldate a 100°, dopo 45 minuti circa spegnete. Fate raffreddare bene e poi le potete conservare a lungo all’interno di un barattolo di vetro sterilizzato. Invece la buccia grattugiata la mettete in un contenitore ermetico e conservatela in freezer.

La scorza la potete tagliare a dadini e metterla nella vaschetta con le foglioline di menta e utilizzare eventualmente quando preparate un cocktail o dovete decorare qualche piatto.

LEGGI ANCHE->USI ALTERNATIVI DELLA VASCHETTA PER IL GHIACCIO: devi assolutamente conoscerli

Se avete utilizzato solo la scorza e il succo no potete filtrare il succo e metterlo negli stampini del ghiaccio, in questo modo scongelerete quello che vi occorre.

Solo così eviterete sprechi!