Come preservare l’aroma del caffè a lungo? Piccoli e semplici trucchi

caffè
Foto:Adobe Stock

Se desiderate conservare bene il caffè preservando l’aroma è necessario seguire qualche piccolo trucchetto, scopriamo quale.

E’ capitato a tutte almeno una volta di aprire il barattolo del caffè in polvere ma non sentire il profumo del caffè, ma come mai? Spesso la conservazione errata può compromettere l’aroma del caffè.

Il caffè è una bevanda conosciuta e consumata in particolar modo dagli italiani, non solo servito a colazione ma anche durante il giorno. Per alcuni è sempre un piacere godersi una tazzina di caffè seduti sul divano a chiacchierare con le amiche, magari assaporando qualche dolcetto, come dei semplici frollini, che si preparano in pochissimo tempo.

C’è chi preferisce il caffè macchiato, decaffeinato, lungo, corto ma al di la di tutto la conservazione del caffè è importante per far sì di percepire il profumo e l’aroma tipico di questo alimento sempre. Il caffè si può acquistare in polvere o in chicchi, ma deve essere conservato seguendo alcune semplici regole per non far perdere le caratteristiche organolettiche.

Sveliamo qualche piccolo trucco utile da seguire per conservare bene il caffè.

Come conservare il caffè

La bevanda più apprezzata e conosciuta al mondo perfetta da servire in ogni momento della giornata, c’è chi prepara ancora il caffè con la moka chi invece ha sostituito con la macchina espressa del caffè così da preparare con le capsule o cialde.

caffè
Foto:Pixabay

Il caffè ha un profumo e un aroma inconfondibile capace di attrarre anche i consumatori non abituali. Ma se si vuole preservare il profumo e l’aroma allora si deve prestare attenzione alla conservazione, perchè l’aroma si può disperdere facilmente nell’aria se si conserva nel modo sbagliato.

Il caffè in polvere si può acquistare al supermercato, ma prima di mettere nel carrello, fate attenzione che sia integra e ci sia il sottovuoto. Quando rientrate a casa riponete il pacco di caffè nella dispensa senza togliere dalla sua confezione originale. La polvere di caffè deve essere conservata in un contenitore solo dopo l’apertura così da non far disperdere l’aroma. Ma come si può preservare l’odore del caffè a lungo? Piccoli e semplici trucchetti da seguire.

  1. Contenitore adatto: il contenitore non deve essere troppo grande e a chiusura ermetica così da evitare che si possa disperdere l’aroma. Il contenitore dovrà avere la capacità della confezione che avrete acquistato, di solito si consiglia un contenitore di circa 250 g per evitare che lo spazio vuoto si riempia d’aria.  La chiusura del contenitore deve essere ermetica per evitare che possa entrare aria e umidità, due nemici del caffè perchè fa perdere il profumo e l’aroma.
  2. Non conservare in frigo: molte pensano che sia il posto più adatto per conservare il caffè, ma non è così per un semplice motivo. Il caffè potrebbe risentirne dei continui sbalzi termici, ogni volta che viene tolto dal frigo per poterlo utilizzare. Il posto migliore per conservare il caffè è la dispensa purchè sia lontano da fonti di calore e umidità.
  3. Solo il caffè nel contenitore: secondo alcune dicerie nel contenitore del caffè va aggiunto un tappo di sughero, che si trova abitualmente sulle bottiglie di spumante o vino. Infatti alcuni sostengono che mettere nel contenitore del caffè il tappo si percepirà a lungo l’aroma del caffè, ma non è vero.
  4. Non lavare mai il contenitore: il contenitore che contiene il caffè deve essere lavato ogni volta che viene svuotato. Mi raccomando utilizzate sempre detergenti delicati, sciacquate bene sotto acqua corrente per evitare che possano rimanere tracce di detersivo e asciugate bene con un panno di cotone.

Se siete abituati ad acquistare il caffè in chicchi si consiglia di macinare solo quello che occorre, in questo modo evitate di avere per un lungo tempo il caffè in barattolo.  Adesso con questi piccoli trucchi potete conservare al meglio il caffè, così da percepire sempre l’aroma e il profumo.