Tutto in pentola 🫕 e si va a tavola: la pasta di nonna Graziella 👵🏻 ha sempre tanto successo, te ne innamorerai!

    Dal profondo Sud, è arrivato il momento di preparare la pasta di nonna Graziella e non solo. Sei pronta a rendere il pranzo della domenica unico e indimenticabile?

    In Sicilia, si sa, la domenica mattina si passa a preparare il pranzo della domenica. Non è ancora stata scoperta la ragione scientifica per cui accade questo, eppure tutte le nonne dell’isola sanno che un pranzo senza melanzane fritte non può essere definito tale, motivo per cui tutti i piatti più buoni e gustosi della tradizione culinaria siciliana sono proprio a base di melanzane, l’ortaggio degli Dei.

    Pasta di nonna Graziella
    Pinterest Photo

    Così, anche nonna Graziella sa bene che una pasta di tutto rispetto ha bisogno almeno di un ingrediente fritto, meglio se si tratta proprio di una melanzana. Ed ecco quindi che prende vita la pasta ‘ncasciata resa celebre anche dall’amatissimo commissario Montalbano, incapace di resistere alla ricetta di Adelina.

    Col tempo, la pasta ‘ncasciata è diventata simbolo della stessa Sicilia e del suo buon nome culinario. La particolarità di questo primo è che si tratta di una pasta al forno, ma con quel quid in più capace di soddisfare anche i palati più sopraffini.

    Così, tra il prosciutto, l’uovo e il caciocavallo, tutto si mescola insieme in pentola per trovare la propria quadra del piacere con una semplice forchettata.

    La pasta di nonna Graziella, ovvero l’ncasciata che ci piace

    Proprio perché si mette tutto insieme e poi si passa in forno, la pasta di nonna Graziella ha il vantaggio di essere versatile e tutti gli ingredienti sono ben accetti. Noi, però, oggi ti vogliamo proporre per il pranzo della domenica la ricetta originale. Siamo certe che non te ne pentirai!

    pasta 'ncasciata con piselli
    Pinterest Photo

    Ricetta per 6 persone

    Tempo di preparazione: 25 minuti

    Tempo di cottura: 55 minuti

    Tempo totale:  80 minuti

    Ingredienti:

    • Tortiglioni 500 grammi
    • Uova 4
    • 2/3 melanzane
    • Caciocavallo 300 grammi
    • Prosciutto (fetta spessa o affettato) 120 grammi
    • Passata di pomodoro 700 grammi
    • Aglio 1 spicchio
    • Basilico q.b.
    • Olio extravergine d’oliva q.b.
    • Sale fino q.b.
    • Pepe nero q.b.

    Preparazione

    1. Per prima cosa, dedichiamoci alle 4 uova, facendole bollire in un pentolino di acqua calda finché non saranno diventate sode. Dopodiché, lasciale raffreddare passandole sotto acqua corrente.
    2. A questo punto, passiamo alle nostre amate melanzane: lavale e tagliale 2 a fette e 1 dadini. Se preferisci, però, puoi tagliarle tutte e tre a fettine.
    3. Una volta tagliate tutte le melanzane, è arrivato il momento di friggerle. In un tegame o padelle abbastanza grande, versa l’olio e portalo alla temperatura di circa 170°. Dopo averle fritte per bene, devono essere belle dorate, adagia le melanzane sulla carta assorbente da cucina, in modo tale da rimuovere l’olio di frittura in eccesso.
    4. Ora, nel frattempo che la pasta cuoce, puoi preparare il sugo, facendo soffriggere in una padella uno spicchio di aglio, prima di aggiungere la salsa e il basilico. Sala e pepa a piacere, e aspetta che il sugo diventi bello denso, coprendo con un coperchio per circa 20 minuti.
    5. Taglia il prosciutto a dadini, nel caso in cui tu lo preferisca spesso, oppure sfilaccialo nel caso in cui tu abbia comprato l’affettato.
    6. Dopo il prosciutto, prendi il caciocavallo e grattugialo. Poi taglia pure le uova sode a dadini.
    7. A questo punto, non ti resta che scolare la pasta al dente e versarla nella padella con la salsa, non prima di aver rimosso lo spicchio di aglio.
    8. Dopo aver mescolato un po’ la pasta, è arrivato il momento di versarla in una teglia.
    9. Crea un primo strato di pasta e poi aggiungi le melanzane, il prosciutto, le uova e in pugnetto di caciocavallo. Ripeti l’operazione fino a che non avrai (quasi) finito tutto.
    10. Ora, infatti, va creata la “crosta”. Copri la pasta con le ultime fettine di melanzane rimaste e poi spolvera tutto con una generosa dose di caciocavallo.
    11. Inforna la pasta a 200° per circa 25 minuti e poi gusta questa meraviglia.

    Trucco da mamma:

    Per rendere la pasta di nonna Graziella ancora più ricca, puoi aggiungere anche i piselli al condimento.

    INGREDIENTI