Risotto sbagliato 🍚 del cuoco distratto: non è una poesia 📜 ma una ricetta sfiziosa e da leccarsi i baffi!

    Il risotto è uno dei piatti più tipici della tradizione culinaria italiana, dal classico risotto ai funghi all’elegante risotto allo zafferano, tutti ne vanno matti. Ma se vuoi provare una ricetta sfiziosa, non puoi perderti il risotto sbagliato!

    Il risotto è una ricetta povera, che necessita di pochi ingredienti, ma non per questo va sottovalutato. Ed un buon piatto richiede sempre attenzione! La cottura del riso, ad esempio, richiede alcuni piccoli accorgimenti che ne determinano il risultato finale, così come la scelta degli altri ingredienti.

    Risotto sbagliato del cuoco distratto
    Canva Photo

    Tostare il riso prima di iniziare la cottura, scegliere la giusta quantità di brodo per far “risottare” i chicchi, sono solo alcuni degli accorgimenti necessari per un risotto meraviglioso anche nella sua semplicità.

    Proprio per questo, una delle varianti più apprezzate di questa semplice pietanza è sicuramente il risotto alla marinara, che porta in tavola tutta la freschezza del mare. Se invece preferisci ridurre “all’osso” gli ingredienti da utilizzare, così da avere una ricetta lampo, allora il risotto sbagliato fa al caso tuo.

    Si tratta di un piatto che prevede l’utilizzo dei tartufi di mare, dei molluschi molto simili alle vongole, che potrai cuocere allo stesso modo. Per completare il piatto ti serviranno poi solo dei pomodorini e del lardo di colonnata. Un’esplosione di sapori che farà sicuramente un figurone sulla tua tavola.

    Fortunatamente, però, la preparazione di questo risotto è parecchio semplice e ti basterà seguire i nostri semplici consigli. Per preparare la ricetta ti serviranno inoltre un pentolino, una padella con coperchio ed una casseruola. Cosa aspetti? Corri in cucina e non perderti il risotto sbagliato del cuoco distratto.

    Risotto sbagliato del cuoco distratto, una ricetta che ti stupirà senza distrazioni

    Il risotto sbagliato è una ricetta che accosta il sapore del lardo a quello del pesce, unendo tutto con un dolce sughetto di pomodorini. Ma non lasciarti ingannare dal misto di sapori, siamo di fronte a una perfetta amalgama di terra e mare che sconvolgerà anche i tuoi ospiti più esigenti.

    Risotto mare e terra
    Canva Photo

    Ricetta per 4 persone

    Tempo di preparazione: 15 minuti

    Tempo di cottura: 15 minuti

    Tempo totale: 30 minuti

    Ingredienti:

    • Riso Basmati 600 grammi
    • Pomodoro Pachino 100 grammi
    • Lardo di colonnata 50 grammi
    • Tartufi di mare (con guscio) 1 chilo
    • Brodo vegetale q.b.
    • Aglio q.b.
    • Sale q.b
    • Olio q.b
    • Pepe q.b
    • Cipolla (1 di medie dimensioni)

    Preparazione

    1. Per prima cosa, riscalda il brodo vegetale in un pentolino, aggiungendo la cipolla e qualche pomodorino tagliato a metà, circa 50 grammi.

    2. Mentre il brodo riscalda, versa in una padella i Tartufi di mare e lasciali aprire a fuoco vivace. Per rendere la cottura più uniforme, copri la padella con un coperchio adatto. Una volta cotti, conservali da parte con la loro acqua di vegetazione.

    3. Ora, in una casseruola aggiungi un filo d’olio ed uno spicchio d’aglio. Aspetta qualche secondo che l’olio arrivi a temperatura ed unisci il resto dei pomodorini, puoi tagliarli anche in quattro, ed il lardo di colonnata tagliato sottile. Dopo qualche minuto conserva un paio di cucchiai di pomodorini e lardo in un piattino a parte ed unisci il riso.

    4. A questo punto, aggiungi subito alcuni mestoli di brodo al riso e fallo cuocere fino alla consistenza che preferisci. Una volta raggiunto il grado di cottura adatto, abbassa la fiamma ed aggiungi i Tartufi di mare con tutta la loro acqua.

    5. Lascia stringere per qualche minuto e versa il risotto in un piatto. Usa i pomodorini e il lardo che hai messo da parte prima per guarnire il piatto e goditi il risotto sbagliato del cuoco distratto!

    Trucco da mamma: 

    Per rendere il risotto sbagliato del cuoco distratto ancora più gustoso, aggiungi qualche cappero in cottura.

    INGREDIENTI