Pasta alla trasteverina, il primo meno conosciuto ma super goloso della cucina romana

    spaghetti
    Foto da AdobeStock

    Scopri una nuova ricetta della tradizione romana, un primo piatto forse meno noto ma certo non meno goloso: la pasta alla trasteverina

    Certo, se paragonato a carbonara o amatriciana la sua popolarità appare decisamente marginale ma la pasta alla trasteverina resta comunque un primo piatto da leccarsi i baffi.

    Funghi porcini freschi, tonno sott’olio, aglio, prezzemolo, filetti di acciughe sott’olio, pomodori, peperoncino e vino bianco si uniscono per creare un sugo avvolgente, utilizzato di solito per accompagnare spaghetti o bavette.

    Vi è già venuta l’acquolina in bocca? Mettetevi allora con noi ai fornelli e, dopo aver imparato il segreto per la carbonara perfetta, prepariamo insieme questo piccolo diamante della cucina romana.

    • Tempo di preparazione: 20 minuti
    • Ingredienti: spaghetti 400 g/ funghi porcini 300 g / tonno sott’olio 120 g / acciughe sott’olio 5 filetti / sale q.b. /

    Trucco da mamma: Non hai i funghi freschi? Niente paura: anche secchi o congelati andranno benissimo, ricorda solo di adeguare i loro tempi di cottura

    funghi porcini (Canva photo) Iniziamo occupandoci della base per il sugo. Facciamo soffriggere in una padella l’aglio pelato e schiacciato nell’olio extravergine di oliva, aggiungendo poi i funghi ben puliti e affettati. Sfumiamo con il vino e facciamo cuocere il tutolo circa 15 minuti.

    Pomodori pelati (Adobestock photo) In una seconda padella facciamo sciogliere il burro e mettiamo a cuocere la cipolla affettata molto sottile. Uniamo poi i filetti di acciughe sminuzzati e i pomodori pelati a filetti. Facciamo cuocere ancora per 10 minuti.

    Composto per burger (Adobestock photo) Uniamo poi i funghi al secondo sugo insieme al tonno sgocciolato e sminuzzato. Gettiamo nel condimento la pasta scolata al dente, saltiamo e saremo pronti per servire.