Pasta alla burina, la ricetta “de Roma” ma ispirata alla campagna laziale

    penne alla burina
    Foto da Canva

    Solitamente sono penne o rigatoni ma le varianti non mancano e così oggi cerchiamo di scoprire come sia la ricetta originale della pasta alla burina.

    Questo primo piatto romano nasce negli anni ’50, per poi conoscere un momento di notorietà negli anni ’70, epoca durante la quale poi nacquero anche tante varianti ancora oggi in voga.

    C’è chi aggiunge la panna, chi toglie l’origano, chi aggiunge funghi e panna oppure carciofi e ricotta. ma come è la ricetta originale della pasta alla burina?

    Noi oggi vi proponiamo le penne alla burina considerate più tradizionali, già riportate in ricettari degli anni ’60. Scopriamo insieme come prepararle.

    • Tempo di preparazione: 10 minuti
    • Ingredienti: penne rigate 360 g/ pisellini freschi o surgelati 80 g / pomodori da sugo ben maturi 400 g / salsiccia grande 1 / aglio 1 spicchio /

    Trucco da mamma: Cercando on line le varianti certo non mancano. Potete sostituire i funghi ai piselli o il guanciale alla salsiccia. Divertitevi a sperimentare e create la vostra versione personale di questo piatto della tradizione.

    ricetta con cipolla Foto da pinterest In un tegame scaldate tre cucchiai di olio e mettete a soffriggere cipolla tritata, carota e spicchio di aglio. Dopo circa cinque minuti spellate la salsiccia, sbriciolatene la polpa con le dita e fatela rosolare per qualche minuto nel soffritto.

    pelle pomodoro Foto da AdobeStock Sfumare con 1\2 bicchiere di vino e lasciate sfumare, senza coperchio e con il fuoco vivace. Ora aggiungete il pomodoro tagliato a dadini e mescolate con cura, coprite e fate cuocere poco più di 5 minuti

    penne Foto da Canva Terminiamo il sugo raggiugnendo i piselli e, quando anche questi saranno coppi, aggiustiamo di sale, versiamo il prezzemolo e facciamo altare la pasta precedentemente cotta in abbondate acqua salata. Serviamo con una spolverata di pecorino.