BACCALA’ MANTECATO PERFETTO: il secondo che vince!

    Una preparazione tipicamente veneziana è il baccalà mantecato: scopriamo come realizzare questo secondo piatto in maniera perfetta.

    Un secondo piatto della tradizione veneziana che ormai viene comunemente cucinato in tutta Italia: stiamo parlando del baccalà mantecato. E anche se il nome ci potrebbe far pensare che si utilizzi il baccalà in realtà quello che andremo a impiegare nella ricetta è lo stoccafisso.

    Una ricetta versatile che possiamo servire come antipasto, spalmato sopra a dei crostini di pane o di polenta, ma anche come secondo piatto. Si tratta di una preparazione semplice ma da pensare in anticipo perché lo stoccafisso dovrà essere ammollato per tempo, a meno che non si acquisti già ammollato.

    LEGGI ANCHE –> COME FARE IL BACCALÀ CON LE PATATE: versione semplice e sicura!

    Ecco la ricetta del baccalà mantecato perfetto

    Una ricetta che potrete servire durante le feste e che potrete utilizzare per diversi scopi, dall’antipasto al secondo passando per una sfiziosità da accompagnare all’aperitivo. Il baccalà mantecato è davvero una specialità.

    baccalà mantecato
    Canva photo

    Scopriamo allora la ricetta per farlo perfetto e gustoso passo passo. Ecco i passaggi per un risultato a dir poco perfetto.

    Ricetta per 4 persone

    Tempo di preparazione: 30 minuti

    Tempo di cottura: 40 minuti

    Tempo totale: 1 ora e 10 minuti

    Ingredienti:

    • 500 g di stoccafisso già ammollato
    • mezzo limone (biologico)
    • 1-2 foglie di alloro
    • 250 ml di olio evo
    • q.b. acqua di cottura del baccalà
    • q.b. sale
    • q.b. pepe
    • q.b. prezzemolo

    Preparazione:

    1. Iniziamo dallo stoccafisso. Se lo acquistiamo già ammollato possiamo procedere subito con la ricetta. Altrimenti andrà ammollato. In tal caso leggi su Trucchi da mamma.
    2. Fatto l’ammollo, si elimina la pelle quindi si taglia in tranci. Riempiamo un pentola con acqua fredda e aggiungiamo l’aglio, l’alloro e metà limone.
    3. Accendiamo il fuoco e dal bollore consideriamo 30 minuti di cottura. Nel frattempo eliminiamo la schiuma con la schiumarola.
    4. Una volta cotto lo lasciamo raffreddare quindi eliminiamo eventuali lische se ci sono.
    5. A questo punto si può procedere a mano e in tal caso serve tanto olio di gomito e un cucchiaio di legno oppure con uno strumento. Se abbiamo il Bimby o una planetaria basterà seguire i consigli. In genere con il Bimby si monta la farfalla mentre nella planetaria la foglia.
    6. Ora dovremo aggiungere l’olio a filo e far mantecare il baccalà, proprio come se stessimo facendo una sorta di maionese. Aggiungiamo se necessita anche di un po’ di acqua di cottura del baccalà. Regoliamo di sale e pepe. Aggiungiamo una spolverata di prezzemolo tritato.
    7. Non resta che utilizzare il nostro baccalà mantecato come più ci piace, sopra ad un crostino di pane abbrustolito o sulla polenta grigliata. Altrimenti anche da solo. A voi la scelta.

    LEGGI ANCHE –> BACCALÀ CON PATATE e olive, la cena completa in soli 30 minuti! 

    Trucco da mamma:

    Se acquistate dello stoccafisso non ammollato dovrete pensarci per tempo e tenerlo in ammollo per 3 giorni. Basterà metterlo in una ciotola cambiando l’acqua una volta al giorno.

    INGREDIENTI