Montare la panna in casa: diciamo sì, ma impariamo anche dagli errori

trucchi in cucina
pixabay

Montare la panna, soprattutto per i dolci, è un piacere e non richiede grossi sforzi e gli errori da non commettere sono tanti

Cosa serve per una perfetta panna montata? Un’ottima materia prima, delle fruste elettriche efficienti e un po’ di pazienza. Tutto qui ed è già abbastanza, anche se la tentazione di prendere una scorciatoia e comprare la panna già montata è sempre forte. Non cedete, ma dovete sapere che ci sono errori molto comuni che potete evitare per un risultato ottimale.

  1. COME SCEGLIERE LA PANNA
    Non è vero che ogni marchio di panna è uguale all’altro perché dipende dalla percentuale di grassi che contengono ed è propri questa a determinare la consistenza quando è montata, ma soprattutto quanto tempo ci vuole.
    Per regolarvi, fate così: più percentuale di grasso la panna contiene, meno tempo servirà a montarla al punto giusto. Poi dipende sempre dall’utilizzo finale, perché non sempre deve essere montata ferma, ma basta semi montarla. Però il nostro consiglio è quello di puntare su una panna con grasso superiore al 30%.
  2. LA TEMPERATURA DELLA PANNA
    Un particolare che non tutte le mamma in cucina curano è temperatura della panna quando la montano. Dovrebbe essere tenuta in frigorifero fino all’ultima momento e utilizzata ben fredda per una montata perfetta. Quindi altro consiglio: se la preparazione del dolce richiede diverso tempo, tenete in frigorifero sia la panna che la ciotola dove metterla e tiratele fuori solo quando serve inserirla nel composto.

Montare la panna in casa, come utilizzare le fruste

E ora qualche buon consiglio sull’utilizzo delle fruste e sulla durata della lavorazione.

trucchi in cucina
pixabay
  1. QUALI FRUSTE USARE?
    Lo sappiamo, siete convinte che la cucina è un buon modo per fare ginnastica soprattutto quando non c’è tempo per andare in palestra e avete in parte ragione. Ma non serve fare fatica quando ce la possiamo risparmiare. Quindi usate le fruste elettriche e non quelle manuali.
    É una questione di tempi, ma anche di consistenza, perché solo con le fruste elettriche potete trovare quella giusta. Partite ad una velocità moderata e poi andate aumentando man mano che la panna solidifica in modo da far incorporare l’aria che serve.
  2. SEMPRE NELLO STESSO SENSO
    Sembra un consiglio banale, eppure c’è chi sbaglia ad utilizzare le fruste. Non dovete mai invertire il loro senso di rotazione, ma andare sempre nella stessa direzione. Non importa se è orario o antiorario, l’importante è che sia sempre quello dall’inizio alla fine. Sollo così avrete una ,montatura omogenea e senza cessioni.
  3. NON TEMPOREGGIATE
    Avete cominciato a montare la panna? Bene, non vi fermate por fare altri e poi riprendere. Questo è un errore abbastanza comune ma grave. La panna infatti deve avere una temperatura costante per tutta la sua lavorazione e quindi se la mollate a metà, alla ripresa ci sarà uno sbalzo che non le fa bene.