Gelato fatto in casa, il trucco per prepararlo in soli 3 minuti e senza gelatiera

Aprile 25, 2021Francesca
gelato fatto in casa

Scopri il segreto per preparare in casa un gelato cremoso, goloso e ricco di sapore senza l’uso della gelatiera.

Se il caldo avanza ecco che, come da tradizione, con lui si ripresenta anche qualcosa di ben noto per tutti noi: la voglia di gelato. Chi non ama una bella coppa alla frutta o alla crema in un caldo pomeriggio davanti la tv?

Certo, ognuno ha la sua gelateria di fiducia ma in molti amano l’idea di poter preparare personalmente in casa il proprio gelato.

Vi state già dicendo “eh ma io non ho una gelatiera”, e quale è il problema? Oggi vi insegnano un trucco per preparare il gelato in casa il soli tre minuti e senza il bisogno di strumenti particolari.

Pronte per scoprire il segreto?

Il gelato fatto in casa senza gelatiera: c’è un semplice trucco

gelato frutta
Foto da Pixabay

La ricetta in questione ha in sé un indubbio vantaggio: consente infatti di dare una nuova vita alla frutta matura che altrimenti butteremo via.

L’ingrediente segreto è in effetti proprio un frutto: la banana. Già ma non una banana qualsiasi ma una banana congelata. Come usarla per preparare un gelato morbido e gustoso? Ve lo spieghiamo subito.

Non tutti sanno che la banca si contraddistingue per un bassissimo contenuto di acqua ma un altissimo contenuto di pectina, una sostanza che permette di gelatificare.

Basterà allora unire una banana congelata a circa 100g di frutta, anch’essa congelata, e 100ml di latte, frullare il tutto e, in appena tre minuti, avremo un gelato pronto per esser gustato.

Se poi vi piacesse un prodotto un po’ più dolce potrete aggiungere qualche dattero, il miele o anche un paio di cucchiai di zucchero.

Potete servire poi il vostro gelato con dei biscotti light, con fiocchi d’avena, mirtilli e cioccolato oppure con dei biscotti alla banana senza burro e senza latte, pronti in 15 minuti.

Pronte allora per gustare il vostro gelato fatto in casa? Senza l’uso della gelatiera e riciclando la frutta matura che altrimenti avreste gettato via avete una dolce e rinfrescante pausa o, anche, un fine pasto genuino e molto piacevole. Non resta che mettersi alla prova e iniziare a frullare!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post