Scopri come friggere in modo salutare: gli errori da evitare

Gennaio 11, 2021Virgilia Panariello
friggere

Si consumano spesso cibi fritti per la preparazione di diverse ricette, ma non sempre la frittura viene fatta in corretto e salutare. Scopriamo quali errori si devono evitare.

Nessuno riesce a rinunciare un bel piatto di pesce fritto, crocchè, cotoletta, frittelle e arancini anche se si sa che non è sempre salutare. La frittura è il metodo di cottura molto diffuso e conosciuto in tutto il mondo, possiamo aggiungere apprezzato. C’è chi preferisce friggere nella friggitrice per evitare di lasciare odori sgradevoli in casa o per evitare schizzi. C’è chi non abbandona il classico metodo in padella. Ma non tutti sanno che si può preparare una frittura “salutare” potrebbe essere una contraddizione, ma se si pone attenzione non lo è. E’ necessario evitare qualche errore così da garantire una buona frittura, soprattutto leggera, così da non causare danni alla nostra salute.

Ecco come friggere in modo salutare: errori da evitare

In cucina si trascorrono diverse ore per la preparazione di tanti piatti in particolar modo quelli fritti, a cui nessuno sa rinunciare. I cibi fritti non andrebbero consumati spesso perchè non sono salutari per il nostro organismo.

Friggere
Foto:Adobe Stock

Ecco gli errori da evitare se si vuole garantire una frittura salutare.

  1. Olio sbagliato: quando si sceglie l’olio deve essere adatto alla frittura. Tra gli scaffali del supermercato si trovano diversi oli, ma non tutti vanno bene. L’olio migliore per la frittura è quello che è più stabile alle temperature alte. Quando l’olio non è stabile durante la cottura si potrebbe superare il punto di fumo. Cosa accade? Quando si supera il punto di fumo si possono sviluppare delle sostanze nocive per l’organismo. Gli oli consigliati sono l’olio di semi di arachide, di semi di girasole alto oleico, ma anche l’olio extra vergine di oliva (anche se è troppo costoso). Fate attenzione a non superare i 170-180° temperatura.
  2. Non utilizzare il termometro: sarebbe perfetto così da avere sotto controllo la temperatura durante la frittura.
  3. Olio freddo: se l’olio non raggiunge la giusta temperatura non si garantirà una buona frittura. Solo quando l’olio sarà ben caldo immergete l’alimento da friggere.
  4. Mettere troppo cibo nell’olio: va evitato assolutamente perchè si abbassa la temperatura e si prolunghi la cottura.
  5. Non buttare l’olio esausto: dopo aver fritto l’olio va cestinato secondo le norme, ogni comune è organizzato per  lo smaltimento dell’olio esausto. Inoltre l’olio va sostituito ogni volta che lo vedere di colore scuro o sono presenti sul fondo residuo di panatura o cibo.
  6. Mai aggiungere olio nuovo a quello esausto: errore gravissimo. Non solo non è salutare ma l’olio fresco si altera molto più rapidamente a contatto con l’olio usato.

Trucchi salva mamma

Per avere una frittura perfetta e croccante ricorda di seguire qualche piccolo consiglio ecco quale.

Foto:Adobe Stock

– Non salare in cottura: un errore che potrebbe mettere a dura prova la croccantezza del cibo. Infatti potrebbe accadere quando prepari alimenti impanati. Per effetto osmosi il sale richiama l’acqua, quindi tenderà ad inumidire la superficie esterna del vostro cibo. Il sale va aggiunto solo dopo la cottura.

-Asciugare bene i cibi: dopo la frittura adagiate il cibo su un piatto con carta assorbente, ma cambiatela spesso.

Ricordate di non esagerare con i cibi fritti!

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post