Ecco come cucinare con la vaporiera di bambù. Ma attenta a questi errori!

vaporiera
Pixabay photo

Ecco spiegato come cucinare con la vaporiera di bambù. Un modo semplice e 100% naturale di cuocere a vapore. Scopri come fare e quali errori comuni sono da evitare!

La vaporiera di bambù è un utensile completamente naturale, al 100%. Usato sin dagli anni più antichi e ha la stessa funzione delle altre vaporiere più comuni e commerciali. Originaria dell’oriente precisamente dalla Cina dove è tipico cucinare al vapore con questo utensile interamente naturale.

La sua caratteristica è quella di cuocere dolcemente i cibi lasciando inalterati tutti i principi attivi delle pietanze. Verdure, carne , pesce o altre preparazioni non importa, la vaporiera di bambù è un ottimo utensile per cucinare! Scopri insieme a noi di mamme in cucina come usarlo al meglio e quali errori devi assolutamente evitare.

Vaporiera
Pixabay photo

Molto spesso si pensa che cucinare al vapore sia semplice e casuale, invece no! Non è cosi. Se non seguiamo determinate regole i nostri cibi si cuoceranno ma con un pessimo risultato. Quindi segui i nostri consigli su come usare al meglio una vaporiera di bambù e scopri quali errori non devi assolutamente fare per una riuscita ottimale.

Vaporiera di bambù: ecco gli errori da evitare

Essendo fatta di materiale naturale è normale che la vaporiera di bambù rispetto alle sue ”simili”commerciali in acciaio o altri materiali artificiali, abbia bisogno di una cura e manutenzione più accurata, quindi fai attenzione a questi errori che altrimenti comprometterebbero la riuscita delle tue cotture al vapore.

  1. Non lavarla e asciugarla bene dopo l’utilizzo: Questo è il primo errore fondamentale da evitare. Infatti la vaporiera di bambù essendo naturale è normale che assorba umidità e altre sostanze dei cibi (come ad esempio il sugo che può uscire da un pomodoro o carne). Quindi trascurare questo particolare e comportarci come se fosse un utensile qualunque (in acciaio, metallo o silicone) è sbagliatissimo! Non possiamo lavarlo e lasciarlo asciugare insieme agli altri utensili senza la dovuta attenzione. Infatti la vaporiera di bambù una volta usata andrà subito lavata, possibilmente senza usare saponi aggressivi e poi messa subito ad asciugare/seccare lontano da fonti di acqua o di umidità. Non curando questi dettagli rischierete di ritrovarvi della muffa nel vostro utensile.
  2. Non posizionarla correttamente sopra una pentola con l’acqua: La vaporiera di bambù per funzionare ha bisogno di una pentola con dell’acqua sottostante. Andrete quindi ad appoggiare sopra la pentola la vostra vaporiera. La pentola sotto dovrà essere esattamente della misura per cui la vaporiera possa starci in sicurezza, incastrandosi senza muoversi. Altrimenti se trascurerete questo dettaglio, inevitabilmente ci sarà il pericolo che qualcosa o direttamente tutta la vaporiera caschi nell’acqua sottostante. Questo errore fatale è molto pericoloso, oltre a compromettere la riuscita del pasto, metterebbe a rischio la vostra salute. Quindi perchè rischiare? prima di iniziare assicuratevi che la pentola dell’acqua dove andrete a poggiare la vaporiera sia della giusta dimensione.
  3. Non collocare bene i piani dei cestelli impilabili per la cottura: I vari cestelli impilabili della vaporiera servono per cuocere contemporaneamente i cibi, ognuna nel proprio cestello per non contaminarli nel gusto. Sapevi che c’è un modo specifico per metterli impilati? Infatti l’errore comune è di non fare attenzione a come distribuire il cibo all’interno. Al livello inferiore (quello più vicino all’acqua) dovrete mettere le verdure e tuberi più duri come ad esempio le carote e le patate. Poi nel cestello di mezzo la carne ed il pesce e nella parte superiore tutto ciò che è più fino e tenero che richiede una minor cottura (come ad esempio della verza o dei tagli di carne o pesce più sottili). Trascurando questo particolare le pietanze non saranno cucinate correttamente.

La vaporiera di bambù è ideale se vogliamo prediligiere pasti naturali e salutari al 100%, infatti oltre alle vitamine e sali minerali ogni cibo conserverà il suo gusto intatto e inalterato. Con il bambù è il modo più ecologico e salutare per cucinare, per questo è un utensile prezioso. Saperlo usare nella maniera coretta farà davvero la differenza.