Conosci gli ingredienti alternativi allo zucchero bianco? Noi ve li sveliamo

zucchero
(Freepik photo)

Lo zucchero è un dolcificante utile per molte preparazioni. Esistono dei sostituti dello zucchero bianco che sono più salutari.

Lo zucchero è tra gli ingredienti sempre presente in dispensa. Utile per insaporire bevande come tè, caffè, cappuccino non solo, anche dolci. Sicuramente quando preparate i muffin, ciambelle, gelati, creme e torte torna utile. Ma è indispensabile per alcune preparazioni salate che rende possibile la lievitazione. Certo che con lo zucchero non bisognerebbe abusarne. Rispettate sempre le dosi e non esagerate.  Non deve essere abolito dalla dieta a meno che non sia il medico a consigliarvi, piccole dosi sono utili come carburante per il vostro organismo. Ci stiamo riferendo allo zucchero bianco. Il colore bianco deriva dal fatto che lo zucchero di partenza subisce una serie di processi industriali che prendono il nome di raffinazione. I processi fanno perdere parte delle proprietà nutritive. Ci sono delle alternative allo zucchero bianco che si possono utilizzare in cucina, scopriamone alcuni.

Sostituti dello zucchero bianco: ecco alcuni

Lo zucchero bianco o saccarosio è lo zucchero bianco deriva dalla raffinazione della canna da zucchero o della barbabietola da zucchero. Si utilizza normalmente per insaporire bevande, dolci che si preparano in casa.

miele
(Freepik photo)

Anche nelle merendine, biscotti confezionati che si trovano negli scaffali del supermercato lo ritroviamo. Ecco alcuni ingredienti alternativi allo zucchero bianco o semolato.

  1. Zucchero di canna. Uno dei sostituti più utilizzato e conosciuto. A differenza dello zucchero bianco è di colore scuro perchè non subisce nessun processo di raffinazione. Un valido sostituto dello zucchero, è anche più salutare, potete optare per quello integrale e leggermente raffinato. Potete sostituire in egual quantità dello zucchero bianco. Ecco come preparare in casa lo zucchero di canna.
  2. Miele. Un alimento che apporta diversi benefici al nostro organismo. Ha un apporto calorico molto inferiore rispetto allo zucchero. Inoltre contiene anche le vitamine C e del gruppo B, non solo anche sali minerali e oligoelementi. Il miele inoltre è conosciuto per le sue proprietà antinfiammatorie e antibatteriche. Vi consigliamo di scegliere quello biologico che andrete ad aggiungere alla ricetta in minor quantità rispetto allo zucchero bianco. Se la ricetta prevede 100 grammi di zucchero bianco occorrono circa 80 grammi di miele.
  3. Melassa. Poco conosciuta ma si può utilizzare tranquillamente, deriva dalla lavorazione dello zucchero bianco e di canna. A differenza dello zucchero bianco ha una consistenza liquida e densa, però il suo potere dolcificante è maggiore dello zucchero semolato. Quindi per 100 grammi di zucchero ne basteranno 80 grammi.
  4. Sciroppo d’acero. Rispetto alla melassa si utilizza di più in particolar modo se dovete preparare dei pancake. Un sostituto dello zucchero che contiene molto ferro, vitamine e saccarosio. Se lo provate noterete che ha un sapore poco deciso che ricorda proprio il miele. Se possiamo consigliarvi utilizzate lo sciroppo d’acero per preparare i dolci soffici come ciambelloni oppure se volete preparare i biscotti. Come quantità fate riferimento al miele.
  5. Stevia. Molte ricette dolci prevedono come dolcificante la stevia. Di solito chi soffre di diabete l’utilizza. Fino a diversi anni era molto difficile reperirlo, ma adesso si acquista facilmente nei supermercati. E’ un alimento che ha zero calorie ed è completamente naturale. Avendo un potere dolcificante elevato ne bastano circa 40 grammi se la ricetta prevede 100 grammi di zucchero. Se non preferite il retrogusto di liquirizia evitate. Ma evitate l’eccesso perchè potrebbe causare ipotensione e diarrea.