Richiamo alimentare per pesce affumicato

Febbraio 16, 2021Danila Franzone
pesce spada affumicato

In questi giorni è stato richiamato un pesce affumicato. Scopri qual è e quel è il motivo per cui è scattata l’allerta.

Chi prepara ogni giorno da mangiare per i propri cari, sa bene come l’integrità degli alimenti che vengono consumati sia estremamente importante. Motivo per cui è indispensabile restare sempre aggiornati sulle varie allerte al fine di comprendere cosa mangiare e cosa evitare. In questi giorni, una molto importante e alla quale è importante prestare attenzione riguarda un pesce di uso comune nel quale è stato riscontrato del mercurio. Scopriamo insieme di quale si tratta.

Richiamato pesce spada affumicato

allerta alimentare
piatto con divieto – Fonte: Adobe Stock

L’allerta arriva dal sito del Ministero della Salute e riguarda un pesce spada affumicato nel quale è stata riscontrata la possibile presenza di mercurio.

  • Nome prodotto: pesce spada affumicato trancio
  • Ragione sociale: Riunione industrie alimentari Srl
  • Nome del produttore: Regalfish srl
  • Stabilimento: via Bacone 7, 20019 Settimo Milanese (Mi)
  • Marchio di identificazione: IT1233CE
  • Lotto di produzione 20210120
  • Data di scadenza: 11/03/2021
  • Confezione: variabile e di circa 1,5 kg
  • Motivo del richiamo: Possibile presenza di mercurio

Tra le avvertenze emerse con l’allerta c’è quella di non consumare il prodotto per nessun motivo e di riportarlo presso il punto vendita. In questo modo, di solito, si può ottenere un rimborso o il cambio con un prodotto di valore equivalente.

Perché non si deve mangiare il pesce richiamato

pericolo
segnale d pericolo – Fonte: Adobe Stock

Come tutti sapranno, a causa dell’inquinamento presente in mare, diversi pesci grandi possono contenere quantità di mercurio. Un metallo tossico per l’organismo e che ad alte concentrazioni risulta essere estremamente pericoloso, soprattuto per il cervello. Per questo motivo vengono sempre effettuati dei controlli a campione al fine di salvaguardare la salute dei consumatori. Il pesce richiamato, infatti, pare lo sia stato a scopo precauzionale e per possibili tracce di mercurio.

Per questo motivo non va consumato e qualora fosse stato mangiato prima di leggere dell’allerta, è consigliabile informare il proprio medico curante. In questi giorni ci sono state altre allerte che sono ancora attive e che vale la pena controllare:

Continuate a seguirci per restare sempre aggiornati sulle allerte alimentari.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post