Richiamata pappa per bambini da un noto supermercato

Gennaio 4, 2021Danila Franzone
pappa bambino

Allerta alimentare per un prodotto destinato alla prima infanzia. Scopri qual è e come riconoscerlo.

Quando si parla di alimentazione, uno dei tasti più delicati è senza alcun dubbio quella dei più piccoli. Dopo lo svezzamento, infatti, i primi alimenti servono a nutrirli nel modo corretto, a creare un buon rapporto con il cibo e a farli stare in salute. Tutti argomenti ai quali i genitori sono particolarmente sensibili. Sebbene la scelta di preparare loro dei pasti il più possibile naturali e casalinghi sia sempre più diffusa, a volte a causa della fretta o di un bisogno di praticità ci si trova a ripiegare su alimenti già pronti o di facile utilizzo. Ovviamente, trattandosi di prodotti che subiscono vari trattamenti, il rischio di richiami è sempre presente. E a tal proposito oggi ne riportiamo uno recente che riguarda una crema venduta presso un noto supermercato.

Richiamata crema dell’Iper per presenza di un noto allergene

crema di cereali
Fonte foto: Sito del Ministero della Salute

L’allerta è stata diramata dall’Eurospin e dal sito del Ministero della Salute e riguarda una crema ai cereali destinata ai più piccoli. Il prodotto che di per se risulta rispettare tutti i criteri per essere considerato sano, contiene un ingrediente non presente sull’etichetta e potenzialmente pericoloso per alcuni consumatori. Scopriamo insieme nel dettaglio tutto ciò che è necessario sapere a riguardo.

  • Nome del prodotto: Crema di cereali
  • Marchio: Prime pappe
  • Numeri di lotto: CI, DJ, QK
  • Date di scadenza: 01/03/2022 e 11/05/2022
  • Confezione da 200 g
  • Produttore: Gittis Naturprodukte Gmbh
  • Ragione Sociale: Eurospin
  • Stabilimento: Halleiner andesstrasse 3, Puch – Austria
  • Motivo del richiamo: possibile presenza di soia (noto allergene) non dichiarata sull’etichetta

I consumatori che hanno acquistato uno dei lotti sopra indicati sono pregati di non consumare il prodotto e di riportarlo presso i punti vendita Eurospin dove otterranno un rimborso o il cambio con un prodotto di valore equivalente.

Perché non si devono consumare i lotti di crema di cereali

allerte alimentari
segnale di divieto con coltello e forchetta – Fonte: Adobe Stock

La soia rientra tra gli alimenti più pericolosi in caso di allergia e per questo motivo è previsto per legge che ne venga sempre dichiarata la presenza all’interno degli alimenti.

Quando ciò non avviene il rischio è che i cibi che la contengano vengano consumati da soggetti allergici. Cosa che in caso di bambini può rivelarsi ancor più pericolosa. Per questo motivo e anche per evitare di dimenticarsene in futuro e di offrirla a persone allergiche, il consiglio è quello di restituire il prodotto.

Ovviamente se questo è stato già consumato da persone non allergiche non c’è da preoccuparsi. Andrà solo posta attenzione a non somministrarlo a bambini di cui non si conoscono ancora a pieno eventuali allergie e/o a persone notoriamente allergiche alla soia.

Ricordiamo che recentemente, sempre a causa della presenza di soia era stato richiamato un altro prodotto ovvero una pappa di riso mais e tapioca per la quale l’allerta è ancora attiva. Continuate a seguirci per restare sempre aggiornati sulle nuove allerte.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post