Insalata troppo condita? Fai attenzione alla preparazione evita questi errori

Febbraio 19, 2021Virgilia Panariello
insalata

E’ capitato a tutte di servire un’insalata troppo unta, molliccia e poco invitante. Scopri quali errori devi evitare per preparare un’insalata perfetta.

Quando si parla di insalata si generalizza, si può preparare un insalata mista con tanti ingredienti vegetali e non. Immaginate un’insalata di lattuga, foglie di rucola, spinaci e arricchita con crostini. Ma anche un’insalata di pomodori con foglie di lattuga , carote e cipolle. Davvero ci si può sbizzarrire come si preferisce, basta solo la fantasia!  Un piatto di semplice preparazione spesso scelto come pasto da consumare a lavoro o per un pranzo fuori porta. Nonostante sia una pietanza che non richiede molto tempo per prepararlo si possono fare degli errori che possono compromettere il risultato finale. Avete mai provato l’insalata di arance  e finocchi? Scoprite la ricetta perfetta!

. Scopriamo quindi i possibili errori da evitare quando si prepara un piatto di insalata.

Insalata troppo condita? Fai attenzione alla preparazione evita questi errori

Semplice, gustosa e invitante che piace a tutti, non solo è un piatto fresco ma anche molto versatile e si può preparare in tanti modi diversi. Si possono scegliere gli alimenti che si preferiscono, prediligendo le verdure vegetali.

insalata
Foto:Pixabay

Ecco i possibili errori da evitare quando si prepara un’insalata.

  1. Non asciugare bene le verdure:  in base al tipo di insalata che si vuole preparare è necessario lavare accuratamente le foglie delle verdure come rucola, lattuga, icerberg e altri ingredienti come il pomodoro, carote, cetrioli. E’ necessario scolare bene, potete lasciare un pò nella scolapasta o utilizzare un’asciuga verdure che sicuramente sarà il metodo migliore per eliminare l’acqua in eccesso. Se avete poco tempo potete asciugare con della carta assorbente da cucina o con un canovaccio di cotone le verdure.
  2. Esagerare con troppe foglie verdi: è importante dare un pò di colore all’insalata. Quindi non scegliete solo verdure verdure a foglia verde. Potete se volete dare un pò di colore aggiungendo delle carote alla julienne, pomodori, cetrioli e finocchi. Non solo potete anche aggiungere foglie di radicchio e olive. Ma anche l’idea di aggiungere della frutta secca o cereali è una buona idea. Se desiderate un’insalata diversa dal solito, provate a mettere del pollo o tacchino arrostito, delle uova sode o dei cubetti di formaggio feta!
  3. Condire molto tempo prima: talvolta c’è la necessità di preparare prima l’insalata soprattutto se si deve consumare fuori casa. L’errore che va evitato è quello di condire  molto tempo prima di servire l’insalata. Il consiglio è quello di condire qualche minuto prima di servire. Purtroppo se lasciate per troppo tempo le verdure a contatto con il condimento come il succo di limone le foglie possono scurirsi e diventare troppo molle. Quindi l’insalata sarebbe troppo molliccia e inappetibile. Se dovete mangiare fuori casa l’insalata potete procurarvi dei contenitori a chiusura ermetica e mettere il condimento a parte.
  4. Aggiungere i condimenti a caso: non bisogna eccedere con le quantità e dovete bilanciare con i sapori. Se scegliete l’aceto al posto del limone prediligete quello di vino bianco e non rosso perchè da un sapore più delicato. Se  scegliete invece l’aceto balsamico non esagerate con le quantità visto che il sapore è molto forte. Insieme all’olio, rigorosamente di qualità quindi l’olio extra vergine di oliva,  va aggiunto il sale, poi l’aceto o il limone. Il mix di questi ingredienti rende unico il piatto di insalata!
  5. Attenzione alle verdure sott’olio: se volete aggiungere le melanzane sott’olio o delle verdure che avete grigliato e condito con olio fate attenzione. La soluzione sarebbe farle sgocciolare bene dal loro olio oppure metterle ma fate attenzione a non esagarare con l’olio.
  6. Evitate i condimenti pronti: nei banchi frigo si trovano spesso condimenti pronti all’uso, evitate e preferite sempre tutto fresco.

Non sottovalutate l’idea di sostituire olio, aceto e sale con il dressing, così definiscono gli anglosassoni. Un  mix di ingredienti che potete preparare voi a casa, un’emulsione di olio, yogurt, miele ma anche salsa di soia. Se avete ospiti a cui volete servire l’insalata il consiglio è di chiedere quale condimento preferiscono. Magari una buona soluzione è servire a tavola l’insalata non condita, così loro sceglieranno come condirla.

Non è poi così difficile evitare gli errori durante la preparazione dell’insalata!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post