Tutti hanno iniziato ad utilizzare questi trucchi geniali, provaci anche tu quando friggi!

frittura puzza
(Adobestock photo)

Se dopo la frittura persiste un odore forte, non preoccuparti, ecco i trucchi infallibili per eliminare l’odore di fritto in cucina.

Crocchè, frittelle, patatine, calamari, non finiremo mai di elencare i cibi fritti che deliziano tutti i palati a tavola. La frittura è uno dei metodi di cottura non sempre scelti per la preparazione domestica. Il sol pensiero che va pulita tutta la cucina per non parlare dell’odore forte che rimane e persiste a lungo in cucina si preferisce optare per una cottura alternativa. Nel caso specifico delle patate si possono anche cuocere in forno! Non solo a volte si preferisce mangiare un bel piatto di pesce fritto al ristorante. Al di la di tutto la frittura non andrebbe sempre preparata perchè non fa bene esagerare. Inoltre ricordate che si possono servire cibi fritti ponendo maggiore attenzione a questo processo di cottura. Ecco alcuni consigli su come friggere in modo salutare!

Noi di Mammeincucina vi sveliamo i trucchi infallibili per friggere in cucina senza lasciare odori forti che talvolta arrivano in tutti gli altri ambienti della casa.

Come eliminare l’odore di fritto in cucina: trucchi infallibili da seguire

Se desiderate tanto preparare una pietanza fritta, non temete più che l’odore di fritto possa invadere la vostra cucina per non parlare poi delle altre stanze.

piano cottura
(Adobestock photo)

Noi vi sveliamo i trucchi per poter friggere in cucina senza lasciare odori forti!

  1. Finestre sempre aperte. E’ banale ma il primo consiglio da seguire è aprire subito la finestra della cucina, ma ricordate di chiudere eventuale porta della stanza altrimenti gli odori passano nelle altre stanze. Ma se avete l’ambiente aperto allora chiudete le porte delle altre stanze. In questo modo garantirete il riciclo di aria.
  2. Accendere la cappa. La cappa è davvero un alleata in cucina! Se l’accendete non farà altro che aspirare l’odore di fritto, ma ricordate di pulirla spesso e sostituire o lavare i filtri, altrimenti non funzionerà bene!
  3. Pentola con acqua e aceto. Mentre state friggendo potete posizionare sul fornello accanto una pentola con acqua e aceto e portate ad ebollizione. Si sa che l’aceto è davvero un un alleato, perchè andrà ad assorbire l’odore di fritto. Se siete tra quelle che non sopportate l’odore forte dell’aceto potete mettere nell’acqua le bucce di limone o dei chiodi di garofano.
  4. Olio adatto. Scegliete un olio che non lasci cattivi odori e che abbia un punto di fumo alto, come l’olio extra vergine di oliva, olio di semi di arachide e l’olio di semi di girasole alto oleico.
  5. Pulire subito. Non appena finite di friggere, mettete fuori al balcone la padella con olio. Fate attenzione se ci sono dei piccoli perchè potrebbero scottarsi.  In questo modo eviterete che la puzza rimanga in cucina. Poi passate subito alle pulizia del piano cottura (ecco i trucchi per farlo alla perfezione). Se avete fritto del pesce ecco come rimuovere l’odore del pesce, seguite i nostri consigli! Sicuramente essere tempestivi e attenti nella pulizia non si diffonderà la puzza.

Ricordate, se avete una mela, potete tagliare una fettina sottile e la mettete nell’olio, non solo limiterà l’odore, ma vi aiuterà a capire se l’olio è arrivato alla giusta temperatura!