Come sostituire il burro con l’olio? Scopri come farlo correttamente

Febbraio 11, 2021Virgilia Panariello
burro

Il burro si può sostituire con l’olio ma è necessario capire in che modo. Scopriamo come farlo con qualche piccolo trucco.

In cucina il burro viene utilizzato spesso per diverse preparazioni dolci come biscotti, pasta frolla e non solo anche per la besciamella, pasta sfoglia, pasta al forno, scaloppine e torte salate. Talvolta può nascere la necessita di sostituire il burro con l’olio per diversi motivi. Ci possono essere problemi di ipercolesterolemia o perchè si devono tenere a bada le calorie, in particolar modo anche quando si segue una dieta dimagrante.

Ma in alcune preparazioni dolci il burro rappresenta uno degli ingredienti principali. Questo alimento garantisce una maggiore morbidezza ai prodotti da forno come panini al latte, ma sicuramente non è salutare farne un uso eccessivo.

Potrebbe nascere l’esigenza di sostituire il burro con l’olio se si sta seguendo una dieta ipocalorica  o semplicemente perchè si è intolleranti al lattosio o se si segue un’alimentazione vegana. Scopriamo come sostituire il burro con l’olio.

Come sostituire il burro con l’olio: scopri in che modo

Il burro si può sostituire con l’olio per diversi motivi, problemi digestivi o se non si riesce ad incamerare grassi saturi. Non è sbagliato utilizzare il burro, ma il consumo dovrebbe essere moderato.

Foto:Pixabay

Quindi il burro si può sostituire con l’olio, scopriamo quale.

-Olio extra vergine di oliva:  il migliore olio rispetto agli altri. E’ un vero e proprio alimento funzionale che apporta tantissimi benefici all’organismo e dona un sapore unico ai piatti. Spesso consigliato quando si segue una dieta sana ed equilibrata. Il trucco sta nel scegliere un olio evo dal sapore equilibrato e poco deciso così non va ad alterare il sapore della pietanza. Si consiglia questo olio quando si deve irrorare su un gateau al forno, invece di mettere i fiocchetti di burro. Anche quando si deve ungere la teglia o mantecare in padella.

-Olio di semi di arachide o di girasole: sono oli che a differenza dell’extra vergine conferiscono meno sapore ai piatti. Inoltre donano ai dolci una consistenza migliore rispetto a quello evo, perché riescono a non alterare gli aromi e profumi dei dessert. Questi oli di semi sono perfetti perchè rendono più soffici e morbidi gli impasti. Sicuramente sono da preferire, molti chef hanno sperimentato nel tempo ricette dolci senza burro come la treccia brioche, che si prepara con olio, ecco la ricetta perfetta!

Per non dimenticare della pasta brisèe, che si può preparare senza burro, ecco in che modo!

Ma fate attenzione si possono commettere errori che possono rendere poco perfette le pietanze soprattutto dolci.  E’ necessario fare attenzione sulle proporzioni, se la ricetta prevede 100 g di burro non si sostituisce con la stessa quantità di olio. Se eccedete con l’olio rischiate, soprattutto nelle preparazioni dolciarie di ottenere prodotti troppo uniti e calorici. Quindi per 100 g di burro occorrono  70-80 ml di olio.

Rispettate sempre le quantità consigliate in ricetta senza esagerare, in particolar modo nella preparazione di dolci. Si consiglia l’olio invece del burro negli impasti che si lavorano con il cucchiaio e non con le mani.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post