Attenzione a quello che mangiamo: le combinazioni di cibi dannose per la salute

Novembre 20, 2020Virgilia Panariello
Cibi che non andrebbero associati

Ci sono cibi che non andrebbero associati durante lo stesso pasto, perchè potrebbero portare problemi durante il processo digestivo.

Tra alimentazione e stato di salute c’è una stretta relazione, non esiste un’alimentazione uguale per tutti, ma seguire un’alimentazione sana ed equilibrata è fondamentale per la nostra salute. Bisogna inoltre porre attenzione alla qualità dei cibi, alla varietà, ma anche l’associazione di alimenti è fondamentale.  Cerchiamo di capire quali sono i cibi che non andrebbero associati durante lo stesso pasto, così da porre più attenzione.

Cosa accade durante l’assunzione degli alimenti

L’alimentazione è davvero importante per tutti noi, in particolar modo in età pediatrica. Infatti in questa fascia d’età un ruolo significativo al fine di gettare le basi per abitudini alimentari che possano prevenire disturbi diversi tra cui obesità.

Cibi che non andrebbero associati
Digestione Foto:Adobe Stock

E’ fondamentale anche porre la giusta attenzione sull’associazione di vari cibi, in questo modo non incorrete in problemi legati soprattutto alla digestione e all’assimilazione.

Il connubio di alcuni alimenti potrebbe ripercuotersi negativamente sul nostro organismo. Infatti quest’ultimo farà uno “sforzo fisico” ulteriore rendendo difficile l’assorbimento dei nutrienti, come le proteine ad esempio, che sono davvero utili al nostro organismo. Dopo aver consumato regolarmente un pasto, indipendentemente che sia colazione, pranzo o cena, si avvia il processo digestivo, partendo dalla bocca, per poi transitare nello stomaco e terminare nell’intestino. Gli alimenti dopo l’assunzione vengono trasformati in parti più piccole, poi assorbiti e utilizzati come nutrienti da parte di tutto l’organismo.

In questa fase ci sono gli enzimi, piccole proteine, che intervengono in diversi tratti dell’apparato digerente, infatti li ritroviamo già in bocca che l’organo principale del processo digestivo. La maggior parte di questi enzimi hanno bisogno di condizioni favorevoli per lavorare bene, l’ambiente acido per loro è ideale, ma ci sono anche quelli che agiscono in un ambiente neutro.

Gli enzimi devono sminuzzare gli alimenti e così da facilitare assorbimento delle molecole più piccole, ma purtroppo il più delle volte si commette qualche errore. Durante lo stesso pasto, se si ingeriscono diversi alimenti, il processo digestivo potrebbe essere più lento, perchè dovrebbero intervenire diversi enzimi per sminuzzare il cibo.  La conseguenza a tutto ciò è la scorretta assimilazione dei nutrienti. Ma quali sono i cibi da non associare mai durante lo stesso pasto? Scopriamo, così da porre maggiore attenzione quando prepariamo i pasti.

Cibi che non andrebbero associati durante lo stesso pasto: ecco la lista

Durante i pasti spesso si commettono degli errori, ma già durante la loro preparazione. La combinazione di alcuni alimenti potrebbe mettere in difficoltà l’assorbimento di alcuni nutrienti che sono utilissimi al nostro organismo. Ecco alcuni consigli da seguire.

Alimenti da non associare
Panino con hamburger Foto:Pixabay

1- Non associare mai proteine di natura diversa: infatti se consumate durante lo stesso pasto la carne, pesce e uova non va per niente bene. Si consiglia di associare le proteine con le patate che sono fonte di carboidrati, ma senza il pane. Potete anche preparare delle verdure grigliate o un bel piatto di insalata. Il pane e le patate sono entrambi carboidrati, che assunti insieme possono risultare difficili da digerire, renderebbero molto lunga la digestione. In caso di persone che hanno disturbi digestivi e soffrono di flatulenza, dovrebbero evitare l’associazione di carne e patate. Purtroppo il connubio tra proteine di origine animale e carboidrati, potrebbe essere responsabile di formazione di gas intestinali.

2-Non mangiare mai frutta e verdura insieme: in particolar modo di sera. La frutta si dovrebbe consumare lontano dai pasti, perchè potrebbe rallenterebbe il transito del cibo nel tratto gastro-intestinale. Tutto ciò si ripercuoterebbe negativamente sull’organismo in quanto si accumulerebbe gas all’interno dell’intestino determinando gonfiore. Questi disturbi potrebbe interessare maggiormente chi già soffre di disturbi digestivi e flatulenza.

3-Evitare lo yogurt e frutta fresca: un connubio perfetto per qualcuno, ma per altri no. Nella frutta ci sono acidi, che potrebbero compromettere l’assimilazione dei derivato del latte. Quindi evitate questo accostamento.

4- Pane e formaggio: un pasto spesso consumato in particolar modo fuori casa. A chi non è capitato di mettere una fetta di formaggio in una rosetta di pane o su del pane bianco? Si deve evitare perchè durante il processo digestivo, intervengono sia gli enzimi per l’amido del pane che per le proteine del formaggio. Quindi il nostro organismo si troverà difronte a una scelta dove devo iniziare? Tutto potrebbe determinare problemi durante la digestione con dolori alla pancia.

5- Non bere troppa acqua: il nostro organismo ha bisogno di molta acqua durante il giorno, quindi occorrerebbero almeno 2 litri di acqua, però non bisognerebbe bere molto durante i pasti. Quando gli alimenti arrivano allo stomaco, vengono “attaccati enzimaticamente” dai succhi gastrici, composti da acqua. Quindi se non beviamo acqua durante i pasti, si andrà a consumare l’acqua “di riserva”. Cosa determina tutto ciò? La risposta è semplice, una digestione più lenta. Ma in caso contrario se si beve troppa acqua invece si rischia di diluire i succhi gastrici che perdono la loro efficacia. Chiedete consiglio al vostro medico perchè se producete poco acido cloridrico nello stomaco è importante l’assunzione di acqua.

Quando si consumano alimenti ricchi in amido come la pasta, pane e panini, se si beve molta acqua si potrebbe allontanare un’enzima presente in bocca la ptialina, che purtroppo gioca un ruolo indispensabile perchè prevede la prima digestione degli amidi.

Conclusione

E’ opportuno quindi fare attenzione alla scelta degli alimenti da assumere, certo è importante parlarne con il medico specialista che saprà darvi tutte le informazioni necessarie. Certo che le associazioni corrette dei diversi alimenti consentono una corretta assimilazione dei nutrienti, che sono davvero utili al nostro organismo.

Cibi che non andrebbero associati
Salumi e formaggi Foto:Pixabay

Inoltre ricordate sempre di variare i pasti e inserire abitualmente frutta, verdura, carne, pesce, il nostro organismo ha bisogno di tutto ma senza esagerare con le quantità. Evitate alimenti fritti, ricchi in grassi, zuccheri e non solo bevande gassate, alcool, che a lungo andare sono deleteri per il benessere del nostro organismo.

 

Fonte: (proiezionidiborsa.it)

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post