Ecco come fare il burro fatto in casa, è semplicissimo

Febbraio 4, 2021Denis Carito
Ecco come fare il burro fatto in casa

Il burro è un ingrediente prezioso dai tempi dei tempi, usato come cosmetico dagli antichi romani, ancora oggi sempre presente sulle tavole di molti paesi. Questo alimento rappresenta infatti un valido accompagnamento da spalmare sul pane, vi basterà recarvi in Inghilterra e lo troverete già posizionato su un piattino portato a tavola prontamente.

Per non parlare poi del risotto, garantisce la cremosità proprio questo ingrediente, funge moltissimo da addensante, rende il tutto più fluido, morbido e appunto cremoso. Quando si vuole realizzare un condimento particolare, che deve legarsi a regola d’arte, ad esempio, ad un primo piatto, questo fa sicuramente d’arma vincente per avvolgere gli alimenti della pietanza in un’unica crema densa e profumata.

Come si fa il burro a casa?

Di burro ce ne sono davvero tante varietà, bisogna sempre conservarlo in un luogo fresco e asciutto, a volte, quando ci rechiamo al supermercato, non sappiamo davvero quale scegliere. E se vi dicessimo che farlo in casa è possibile? Scopriamo insieme come realizzare un buon burro in casa, utile per creare delle pietanze perfette.

Come si fa il burro a casa
(Adobestock photo)

Come procediamo? Per creare il vero burro, nella nostra cucina, dobbiamo senz’altro affidarci alla panna. Si può procedere lavorando la nostra panna comperata con l’aiuto di un frullatore elettrico fino a che non avrà raggiunto una consistenza più densa, composta per di più dalla sua parte grassa.

Lasciamo ora la parte liquida, restante, e scoliamo appunto la parte più grassa, quella densa. Compattiamo questa parte e cerchiamo di formare delle palline che poi sciacqueremo sotto acqua fresca in modo da eliminare residui. Ora prendiamo uno stampo, possibilmente piccolo e rettangolare, al limite quadrato, come la forma del burro comprato, schiacciamo questo composto formato da tante pallotte, e lasciamo riposare in frigorifero ricoperto da pellicola trasparente. Abbiamo quindi capito che il burro può essere tranquillamente fatto in casa partendo semplicemente dalla panna. Infatti, la panna viene utilizzata per innumerevoli usi differenti. Ma su questo punto torneremo nel prossimo articolo.

E se facessimo anche quello chiarificato?

Una volta realizzato il burro fatto in casa è necessario sapere che non può essere utilizzato ad alte temperature, poiché rischia di essere dannoso per la salute e indigesto. Per i condimenti, per conferire cremosità ad un piatto è infatti sempre bene utilizzare un burro già parzialmente fuso. Invece, per friggere, è buona norma utilizzare del burro chiarificato. Siamo partite dalla lavorazione del burro fatto in casa, possiamo arrivare al burro chiarificato procedendo così:

Come si fa il burro a casa
(Adobestock photo)

per chiarificarlo basta attuare la nota pratica del bagnomaria. Bisogna fonderlo per ben due ore. È necessario non mescolare mai il burro e soprattutto rimuovere, durante la cottura, la patina che si formerà via via in superficie. Questa patina contiene scorie, poiché l’acqua del burro evapora e la caseina si sedimenta in superficie. Non appena noteremo la lucidità del burro, potremmo toglierlo senza smuovere la caseina in superficie, dovremmo quindi farlo decantare, rendendolo trasparante. Solo dopo il raffreddamento potremmo conservarlo in un contenitore chiuso ermeticamente, in frigorifero, si manterrà un mese.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post