Allerta alimentare per semi di sesamo

Dicembre 29, 2020Danila Franzone
semi di sesamo

Richiamo alimentare per semi di sesamo neri. Ecco cosa si rischia mangiandoli.

I semi sono tra gli alimenti più utilizzati negli ultimi anni. Fonti di grassi buoni, si accompagnano perfettamente ad insalate e minestre e rappresentano un ottimo ingrediente da aggiungere a panificati e piatti di ogni tipo.

Tra i tanti, i più diffusi sono certamente i semi di sesamo, presenti nella cucina giapponese e in tanti prodotti alimentari che consumiamo ogni giorno. Si possono infatti trovare semi di sesamo nelle brioche del mattino, in diversi tipi di biscotti, nel pane, nelle farine e persino tra i condimenti dei cibi confezionati in vendita al supermercato.

Per questo motivo, è importante tenere a mente che da ormai più di un mese diversi prodotti che li contengono stanno subendo dei richiami alimentari. E tutto per alcune partite giunge dall’India e contaminate. Tra i tanti richiami, il più recente è quello per dei semi essiccati di sesamo. A seguire tutte le informazioni.

Richiamati semi di sesamo essiccati. Come riconoscerli

Il richiamo è stato diramato dal sito del Ministero della Salute che ha diffuso le informazioni per riconoscere i semi di sesamo in questione.

  • Nome: Semi essiccati di sesamo nero
  • Lotto: A200019
  • Data di scadenza: Gennaio 2022
  • Confezioni da: 230 g, 500 g, 5 kg, 25 kg
  • Stabilimento: Via Francesca 1559, Larciano
  • Marchio: Michelotti & Zei S.r.l
  • Produttore e ragione sociale: Michelotti & Zei S.r.l.
  • Motivo del richiamo: Presenza di ossido di etilene oltre i limiti di legge

Tra le avvertenze c’è un invito per i consumatori a non usare il prodotto per nessun motivo e a riportarlo presso il punto vendita dove è stato acquistato. In questo modo sarà possibile ottenere un cambio o il rimborso.

In caso di consumo accidentale dei semi essiccati di sesamo nero è consigliabile parlarne con il proprio medico in modo da avere tutte le informazioni a riguardo.

Perché non si devono consumare i semi di sesamo contaminati

semi di sesamo
fonte foto: Adobe Stock

Come già accennato i semi di sesamo richiamati contengono concentrazioni di ossido di etilene più alte rispetto a quelle previste per legge. Questa sostanza viene usata come pesticida sugli alimenti poiché molto potente ed in grado di allontanare gli insetti e di prevenire la formazione di muffe.

Purtroppo ha effetti nocivi anche sulla salute. Sembra infatti che oltre ad essere potenzialmente cancerogeno sia nocivo anche per la salute dei reni. Per questo motivo ogni qual volta ne risultano livelli più alti del previsto, scattano le allerte alimentari.

Di recente, restando in tema allerte sono stati richiamati altri prodotti tra cui ricordiamo:

Continuate a seguirci per restare sempre aggiornati sulle nuove allerte alimentari.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post