La piantina di basilico ha bisogno di questo: così sarà sempre perfettamente in salute

Quasi tutti abbiamo una piantina di basilico, ma ha bisogno di questo per essere in salute e sana: vedrai quanto sarà rigogliosa! 

Non è pasta al pomodoro senza una fogliolina di basilico sopra. Ma non solo: anche sulla pizza fatta in casa, la margherita, non può mancare. E poi c’è il pesto: lì diventa l’ingrediente base.

come coltivare il basilico a lungo
Come mantenere la tua piantina di basilico sempre in vita – mammeincucina.it

Insomma, in casa c’è sempre bisogno di un po’ di questa pianta aromatica. E se non si vuole sempre chiedere al fruttivendolo di regalarcene qualcuna, allora bisogna comprare una piantina (e magari anche 2, 3 o 4) e metterla sul davanzale della finestra o sul balcone.

Il profumo che riesce a dare una semplice fogliolina di basilico ai nostri piatti, oltre che il sapore finale, è davvero strepitoso. Non possiamo farne a meno, a volte, e quando proprio non lo abbiamo, notiamo subito la differenza nei piatti che prepariamo e poi andiamo ad assaggiare. Ma come si fa a prendersi cura di una piantina di basilico?

C’è bisogno di particolari attenzioni? Anche se non hai il pollice verde, puoi comunque tenere una di queste piantine in casa. Non è così complicato prendersene cura. Tuttavia, ci sono dei dettagli da non trascurare e dei gesti che possono garantirci che rimanga in vita per molto tempo.

Come prendersi cura di una piantina di basilico

È la pianta aromatica per eccellenza, il basilico. Come detto, non possiamo farne a meno se vogliamo che i nostri piatti abbiano un buon sapore. Cosa fare, dunque, per far crescere sana e rigogliosa una piantina? Facciamo un approfondimento su quelli che possono essere i fertilizzanti da usare per il terreno.

come coltivare il basilico a lungo
Ecco i segreti per una pianta sempre sana – mammeincucina.it
  •  In primis, il lievito di birra. Se sciolto in acqua e magari mischiato alla cenere o ai fondi di caffè, può essere di grande aiuto nella crescita della piantina. Gli elementi di cui è costituito il lievito fanno sì che crescano fiori e germogli.
  • Molto importante è anche l’acqua di cottura di alimenti come verdure, ortaggi e frutta. Se hai cotto le patate, per esempio, non buttare via l’acqua. Usala per concimare il terreno della tua piantina di basilico.
  • Poi ci sono gli immancabili fondi di caffè, che bisogna unire al terriccio per ottenere il risultato sperato. Sono ricchi di elementi nutritivi che donano forza alla piantina.

Attenzione, però. Perché vi abbiamo parlato di qualcosa che può fungere da concime per il vostro basilico, ma ci sono comunque altri aspetti che vanno considerati. Ad esempio, per crescere bene il basilico dev’essere posizionato in un ambiente arioso, ma non eccessivamente ventilato. Non deve essere colpito dai raggi solari, perché in genere tendono a bruciare le foglie. Nel terreno presente all’interno del vaso, inoltre, non si devono creare ristagni d’acqua. Per cui, va bene annaffiarlo ogni giorno, ma occhio a come lo fate. Non esagerate.

Gestione cookie