Vetri, come pulirli senza lasciare fastidiosi aloni: il trucco è semplice

I vetri sono forse la superficie della casa più complicata da pulire: come evitare fastidiosi aloni, il trucco è semplice e sorprendente.

Sappiamo bene che la nostra casa ha bisogno di cure per mantenersi igienizzata e pulita come vogliamo. Ogni giorno ci dedichiamo ad una serie di compiti per renderla confortevole e accogliente. I vetri, però, possono essere un vero incubo. Per questo vogliamo svelarti un trucchetto furbissimo per pulirli alla perfezione ed evitare fastidiosi aloni.

Detergere i vetri a casa
Pulire i vetri-Mammeincucina.it

Se anche voi avete già provato di tutto ma senza riuscire ad ottenere il risultato sperato, è il momento di affidarsi all’esperienza delle nostre nonne. Andiamo quindi a scoprire un trucchetto davvero formidabile che non ci costerà nemmeno un soldo e ci lascerà a bocca aperta.

Addio a quegli aloni fastidiosi: il trucco per pulire i vetri alla perfezione

Lasciate perdere i detergenti specifici e costosi che sicuramente avete già usato e affidatevi ad un ingrediente naturale che conoscete molto bene. Basterà seguire il procedimento che andremo a spiegarvi per veder brillare i vostri vetri in modo incredibile.

Avrete bisogno, inoltre, di un semplice vaporizzatore con acqua e di un panno in cotone o in microfibra per ripulire tutto una volta terminato il procedimento. Procuratevi dunque il necessario e mettiamoci all’opera.

Ciò che andremo ad usare, anche se potrà sembrarvi una follia, è una semplice e comune patata. Sì, proprio di quelle che solitamente amiamo cucinare e ci fanno venire l’acquolina in bocca. Ovviamente, potrebbero occorrervene diverse a seconda del numero di vetri da pulire.

vetri trucco patata
Pulire i vetri con il trucco della patata: addio aloni fastidiosi (mammeincucina.it)

Andiamo a tagliare a metà la patata e usiamo la parte interna strofinandola lungo tutta la superficie. La polpa lascerà una sorta di patina biancastra sui nostri vetri, non preoccupatevi, è normale. Abbiate cura di seguire sempre la stessa direzione, come fareste con la classica spugnetta.

A questo punto prendete il vaporizzatore che avrete riempito con semplice acqua e spruzzate il vetro, inumidendolo. Con il panno in cotone o in microfibra pulito andate a rimuovere la patina bianca. Potreste dover risciacquare un paio di volte prima di riuscire a ripulire il tutto per bene. A questo punto non resta che asciugare il vetro e fare un passo indietro per ammirare il risultato.

Riuscite a credere ai vostri occhi? Non c’è traccia di aloni, sono brillanti e perfetti, come nuovi. Un metodo infallibile e a basso costo che ci semplifica davvero la vita!

Gestione cookie