Se noti questo particolare sui tuoi vestiti puliti, corri subito ai ripari! Rischi di gettare tutto e sprecare il tuo stipendio

Fai molta attenzione con i tuoi vestiti puliti: se noti questo particolare devi assolutamente correre ai ripari o potresti gettare tutto nella spazzatura!

Candeggi, pre-trattamenti o semplicemente risciacqui a mano: questa è la routine di tutti coloro che lavano i propri vestiti con cura e devozione, specialmente se il lavoro svolto ogni giorno purtroppo fa sudare parecchio. Si sa, il nemico per eccellenza dei tessuti, specialmente quelli un po’ più pregiati come la seta o il lino, è proprio il sudore poiché lascia le tracce e può scolorire in modo impressionante.

errore vestiti puliti
Errore con vestiti puliti mammeincucina.it

Per non parlare poi dei cattivi odori! Chi ha proprio una fissazione con il profumo della biancheria sa di dover attivare la lavatrice almeno una volta ogni due giorni, comprendendo anche federe, lenzuola oppure copri divani. Nella maggior parte dei casi basta un ciclo di 40-45 minuti ad una temperatura di 60° per far tornare il tutto ben pulito e profumato, eppure a volte questo non basta.

Per carità, ognuno ha il proprio metodo di pulizie: c’è chi ad esempio pur avendo superfici delicate preferisce ‘andarci giù pesante’ con prodotti ultra sgrassanti, chi invece parte dal salotto per poi passare direttamente alle camere da letto. Come si suol dire, ad ognuno il suo!

Tuttavia bisogna fare molto attenzione con i vestiti puliti, in particolare subito dopo aver subito il processo di lavaggio. Nella maggior parte dei casi commettiamo un gravissimo errore che potrebbe addirittura farceli gettare direttamente nella pattumiera! Se siete ancora un po’ restii a crederci proseguite con la lettura perché vi sveliamo un errore che commettiamo tutti senza rendercene conto

Fai molta attenzione con i tuoi vestiti puliti: potresti pentirtene amaramente gettando tutto nella spazzatura!

No, amici di Mammeincucina, purtroppo non stiamo assolutamente esagerando, anzi, oggi vogliamo svelarvi un errore che commettiamo praticamente tutti senza rendercene conto. Come dicevamo prima, ognuno ha il suo metodo di pulizia e anche la lavatrice può vedere diverse modalità di utilizzo. Ad esempio c’è chi proprio non sopporta l’idea di attendere cicli lunghi e lava tutto a 40° in un ciclo breve di 30 minuti, che con lo sporco poco ostinato può anche andar bene.

errore vestiti puliti
Dosi detersivo in lavatrice mammeincucina.it

C’è chi invece utilizza sempre cicli lunghi e ad alta temperatura, che se da una parte uccidono i batteri sul nascere, dall’altra potrebbero rovinare vertiginosamente i tessuti e le fibre. Insomma, spesso un piccolo ‘ripasso’ sul come pulire a dovere non fa mai male e noi siamo qui per questi!

Come dicevamo poc’anzi, spesso commettiamo un errore fatidico senza rendercene neppure conto, vuoi un po’ per abitudine, vuoi un po’ per mancanza di tempo, ma parliamo proprio delle dosi sbagliate di detersivo! Vogliamo porvi una semplicissima domanda: vi è mai capitato al termine del ciclo di ritrovare il carico in lavatrice un po’ maleodorante, con un odore simile alla muffa, ma in special modo ricoperto da una sorta di patina bianca?

Se la risposta è sì, allora abbiamo azzeccato! Proprio quella patina che possiamo osservare è il detersivo rimasto ancorato alle fibre del tessuto, che al lungo andare purtroppo può rovinare sia loro sia la trama stessa del lenzuolo, del maglione o del pantalone. In particolare i tessuti pregiati o più delicati potrebbero scolorire, rattrappirsi o piegarsi in posizioni strane in modo permanente.

L’etichetta sulla confezione del nostro detersivo è molto importante poiché ci consiglia alla perfezione come usare il prodotto senza spiacevoli sorprese. Parliamo quindi dell’uso del misurino, che non serve soltanto per versare il prodotto al suo interno, ma anche per regolare la quantità. Ok, tutto molto chiaro, ma quanto detersivo bisogna mettere in sostanza?

In linea generale, salvo eccezioni, per un carico di 4-5 kg andranno benissimo 50 ml di prodotto. Per carichi da 6-8 kg circa 70, mentre per lavatrici grandi, con carico tra i 9 e i 10 kg troviamo l’uso fino a 100 ml di prodotto. Certo, utilizzarne di così tanto potrebbe gravare sulla spesa familiare, per questo cliccando qui potrete scoprire come prepararne uno in casa in modo facile ed economico.

Nel caso in cui i vestiti presentino la patina bianca, agiamo in questo modo: avviamo il risciacquo in lavatrice e aggiungiamo nel cestello soltanto un po’ di aceto, che aiuterà a far scivolare via il prodotto dai tessuti. Dopodiché stendiamoli immediatamente all’aria e attendiamo che asciughino. Salveremo i nostri capi e non commetteremo più questo grande errore!