I detersivi per piatti a mano 🍽 meno efficaci: ecco i marchi peggiori 😖 in Italia secondo il test svizzero

É proprio vero, non tutti i detersivi per piatti sono uguali, non solo per il brand ma anche e soprattutto per la qualità.

Molte spesso quando scegliamo il detersivo per piatti non facciamo molto caso ai suoi ingredienti. Spesso e volentieri ci basiamo sul marchio o semplicemente acquistiamo lo stesso. però abbiamo brutte notizie per voi: infatti non tutti i tipi di detersivo sono di ottima qualità. E ovviamente questo particolare prodotto deve vantare una certa efficacia per rimuovere i residui ci cibo ed eventuali incrostazioni.

detersivi per piatti peggiori
Mammeincucina photo

per questo motivo la celebre rivista svizzera K-Tipp, ha deciso di aiutare i consumatori prendendo in analisi una serie di detersivi per piatti, decretando i migliori e i peggiori. Facendo ciò, l’azienda vuole aiutarvi a fare il miglior acquisto possibile, evitando di portare a casa un prodotto di pessima qualità. Ma scopriamo insieme i dettagli

Il test sul detersivo per piatti

A prescindere che abbiate in casa una lavastoviglie, il detersivo per piatti è un prodotto che che non manca mai nelle case degli italiani. Infatti chi non ha la lavastoviglie lo usa tutti i giorni, mentre chi ce l’ha lo utilizza in modo sporadico per eliminare magari le incrostazioni più persistenti.

pulizia piatti
Canva photo

Come sapete, sono moltissime le marche e le tipologie tra cui potete scegliere. Ma come accennato in precedenza, non sono tutte uguali, o almeno, ce ne sono solo alcune di ottima qualità. Ma quali sono? A questo proposito la rivista K-Tipp ha preso in esame 12 detersivi per piatti a mano e in prima posizione è arrivato un detersivo biologico. Ovviamente, ove possibile, gli esperti consigliano di optare sempre per un prodotto biologico, grazie al suo minor impatto ambientale. Ma non sempre questo è possibile.

Secondo l’analisi effettuata, si è notato come con quasi nessun prodotto sia possibile effettuare un lavaggio a mano in modo rapida e senza grandi sforzi. Addirittura, la metà dei detersivi presi in esame non eliminano lo sporco fresco e/o secco. I 12 prodotti analizzati appartengono a brand differenti e sono i seguenti:

  • Oecoplan (Coop)
  • Migros Plus Oeco Power
  • W5 (Lidl)
  • Splendid
  • Held by Ecover
  • Migros Handy
  • Tandil (Aldi)
  • Palmolive
  • Qualité e Prix
  • Denner
  • Volg
  • Pril

Per testare l’efficacia ci ciascun detersivo, sono stati messi oltre 5 kg di cibo avanzato su circa 900 piatti in acciaio inossidabile. Per quanto riguarda la rimozione di cibo fresco, quasi tutti i dodici prodotti non hanno superato la sufficienza. La stessa cosa è stata riscontrata con lo sporco ostinato. Sono stati promossi solamente Plus Oeco Power di Migros e il prodotto W5 della Lidl, mentre Held, Palmolive, Denner e Tandil sono stat bocciati.

Per quanto agli avanzi secchi, Pril si è distinto perché è stato l’unico tra i detersivi per piatti analizzati ad aver rimosso in modo ottimale sia il grasso che la macchie provenienti da alimenti a base di proteine. Nonostante ciò si è classificato tra gli ultimi. Tra i 12 prodotti, ne possiamo trovare 5 nelle varie catene di supermercati italiani.

  • W5 (Lidl)
  • Splendid
  • Palmolive
  • Pril (non ha passato la sufficienza)
  • Tandil (Aldi) (non ha passato la sufficienza)

Quindi gli esperti hanno affermato che se vogliamo davvero rimuovere qualsiasi traccia di sporco dovremmo utilizzare due detersivi, uno per lo sporco fresco e uno per quello ostinato.