Escherichia coli nel formaggio 🧀 allarme del Ministero della Salute ❌ Richiamati diversi marchi

E’ una strage di taleggio. Il Ministero della Salute ha richiamato alcuni marchi tutti per lo stesso problema, presenza di Escherichia Coli in diversi lotti. 

Solo una settimana fa avevamo riportato un importante richiamo per rischio microbiologico in alcuni lotti di gorgonzola Pascoli Italiani – commercializzati dall’Eurospin – contaminati dal batterio Escherichia Coli.

Allerta Taleggio
Mammeincucina Photo

Stiamo parlando di uno dei principali batteri del tratto gastrico che gioca un ruolo importantissimo per una corretta digestione del cibo all’interno del nostro organismo. Proprio per questo, l’escherichia coli di per sé è uno di quei batteri che non solo si può trovare nell’ambiente e negli alimenti che consumiamo, ma che nella maggior parte dei casi non è nemmeno pericoloso.

Insomma, non sempre costituisce una minaccia per l’uomo. Ma fino ad un certo punto. Ecco perché, cambia il formaggio, ma non il richiamo da parte del Ministero della Salute che sul suo sito ha pubblicato ben 3 allerte in merito. In questo momento quindi care mamme, dovete fare estrema attenzione al taleggio che si trova nelle vostre cucine.

Il taleggio è un formaggio a pasta dura corposo, perfetto per una frittata originale con uova e prosciutto. E quando non si ha voglia di cucinare, basta creare un antipastino sfizioso a base di taleggio, salumi e verdure sott’olio per salvare la cena. Ma quali sono i marchi incriminati?

Tre marchi, un batterio: dopo il gorgonzola, è il turno del Taleggio

Come dicevamo prima, sul sito del Ministero della Salute sono stati pubblicati ben tre richiami. Tutti e tre informano sulla presenza di Escherichia Coli in alcuni lotti di taleggio. Ciò che cambia in questo caso è la marca. Ma andiamo con ordine e parliamo di un marchio alla volta.

Taleggio Casarigoni
(salute.gov.it photo)

Il primo è l’azienda Casarrigoni, specializzata in formaggi, in provincia di Bergamo. Come si legge nella nota, i lotti di confezionamento sopraindicati sono stati ottenuti
dal lotto di prodotto 04082A e sono i seguenti:

  • L 25272 con scadenza il 28/11/22
  • L 25276 con scadenza il 02/12/22
  • L 25279 con scadenza il 05/12/22
  • L 25280 con scadenza il 06/12/22

Il secondo, invece, è l’azienda Pascoli del Fattore. Anche in questo caso, i lotti richiamati sono stati ottenuti sempre dal lotto di prodotto 04082A e sono tre:

  • L 25272 con scadenza il 28/11/22
  • L 25276 con scadenza il 02/12/22
  • L 25277 con scadenza il 03/12/22
Taleggio pascoli italiani
(salute.gov.it photo)

L’ultimo marchio dei tre coinvolti, infine, è Terre d’Italia e anche in questa circostanza, proprio come le precedenti, il lotto “madre” rimane il 04082A. Mentre il lotto di taleggio segnalato è uno solo, il 25277 di Taleggio con data di scadenza il 03/11/22.

Taleggio Terre d'Italia
(salute.gov.it photo)

Per spiegare meglio e in breve, in una sorta di reazione a catena, il lotto in comune ha provocato un richiamo degli altri sotto lotti. Come sempre, non buttate né consumate le confezioni di taleggio. Piuttosto, riportatele indietro presso il punto vendita.

Gestione cookie