Vite al limite, l’incredibile storia di Lucas 😱: oggi sembra un’altra persona 😮

Vite al limite è ad oggi uno dei programmi più seguiti in assoluto, quindi è lecito chiedersi che fine abbiano fatto i protagonisti: ecco com’è oggi Lucas, uno di loro.

La maggior parte dei pazienti che approda a Vite al limite vede poi alla fine del programma la sua vita completamente trasformata.

Vite al limite Lucas
Mammeincucina Photo

Dalla messa in onda del primissimo episodio – che negli USA risale al 1 febbraio del 2012 – ad oggi abbiamo visto decine e decine di storie di uomini e donne con obesità gravissima che volevano ricominciare a vivere davvero, lasciandosi alle spalle i chili di troppo, che spesso altro non erano che accumuli di problemi negli anni che avevano riversato sul cibo.

La maggior parte delle persone che si recano nella clinica dell’ormai famosissimo dottor Younan Nowzaradan a Houston, infatti, sono in una condizione fisica tale da non riuscire neanche a muoversi molte volte.

Molti, infatti, vivono a letto praticamente e non riescono a fare neanche azioni banali quotidiane come salire le scale, andare a fare la spesa a causa del peso eccessivo.

Il filo conduttore quindi è sempre uno: cambiare completamente stile di vita, preservare la propria salute, modificare le proprie abitudini.

L’iter da seguire è sempre lo stesso: si parte dalla dieta, attraverso la quale i pazienti perdono già i primi kg (che generalmente sono già tantissimi considerando che tutti partono da un peso iniziale compreso tra i 250 e i 350 kg), poi possono sottoporsi a un bypass gastrico per completare la perdita di peso.

La maggior parte delle storie ha un lieto fine. Una di queste è quella di Lucas Higdon che, superati i 30 anni, ha deciso finalmente di cambiare vita.

Vite al limite: l’incredibile trasformazione di Lucas Higdon

Quando approdò a Vite al Limite Lucas Higdon aveva 33 anni, viveva a Conroe, in Texas e pesava ben 280 kg.

Vite al limite Lucas
Facebook Photo

All’epoca non nascose affatto di essere disperato letteralmente: non riusciva neanche più a fare la spesa, non entrava nell’auto, non poteva addirittura più lavorare (aveva dovuto lasciare il suo lavoro di fattorino) e quindi di conseguenza non poteva neanche contare su uno stipendio a fine mese.

Alla luce di ciò, era dovuto tornare a vivere con i suoi genitori, che avevano dovuto modificare interamente la loro casa per potergli permettere di muoversi all’interno dell’abitazione.

Sentirsi un peso per la propria famiglia lo aveva letteralmente distrutto, ma proprio questo poi lo aveva spinto a voler cambiare completamente vita.

Arrivato nella clinica del dottor Nowzaradan, la sua condizione di partenza era disastrosa. Quest’ultimo, insieme al suo staff, gli propose subito un regime alimentare a ridotto contenuto di carboidrati e ricco di proteine, da 1200 calorie al giorno.

Dovendo lui perdere una quantità di massa grassa molto consistente, il medico gli aveva proposto il digiuno intermittente – cioè un’alimentazione basata su un determinato numero di ore di digiuno al giorno – abbinato a esercizio fisico quotidiano.

Lucas, però, nonostante tutte le difficoltà, non si arrese: la sua motivazione era fortissima, così subito perse i primi 13 kg.

Nonostante la sua forza d’animo, però, qualcosa andò storto: durante i primi mesi avrebbe dovuto perdere 27 kg, mentre ne perse “solo” 23. Il dottor Now, però, vedendolo determinato al 100%, volle comunque concedergli il via libera per l’intervento di bypass gastrico.

In seguito così, continuando anche a fare dieta e attività fisica, riuscì a perdere quasi 100 kg. Lo avevamo lasciato così alla fine dell’episodio: Lucas aveva ricominciato finalmente a guidare e anche a lavorare come riparatore di computer.

Cos’è successo dopo? Ha sempre continuato a seguire pedissequamente un regime alimentare, a fare sport, tanto che il suo dimagrimento non si è arrestato.

Oggi, come testimoniano gli scatti comparsi sui suoi social, Lucas appare davvero diverso da come lo avevamo visto a Vite al limite: guardandolo sembra davvero un’altra persona. farlo, è possibile eccome.

Una storia analoga a questa è quella di Marla, che era arrivata a pesare più di 350 kg e che oggi è irriconoscibile.

Entrambe comunque sono la testimonianza del fatto che che volere è potere e cambiare vita è possibile, quando si è decisi davvero a farlo.