Bolletta della luce troppo alta šŸ˜±? Ecco cosa devi assolutamente evitare di fare per risparmiarešŸ’°!

Scopri come risparmiare nel modo corretto evitando la carica fantasma. La bolletta della luce ti ringrazierĆ !

Di questi tempi si parla sempre piĆ¹ spesso di risparmio per quanto riguarda gas e luce. E proprio riguardo quest’ultima, la preoccupazione crescente sembra spingere sempre piĆ¹ persone a trovare soluzioni alternative per evitare bollette sempre piĆ¹ alte.

carica fantasma
(fonte: mammeincucina.it)

Se anche tu ti trovi in questa situazione, forse non conosci ancora il peso economico della cosƬ detta carica fantasma. Un problema che riguarda tutti da vicino e che troppo spesso viene sottovalutato portando a bollette inutilmente care. Niente paura, perĆ²! PerchĆ© oggi ti sveleremo di cosa si tratta e come agire per evitare i consumi extra. Non ti resta quindi che continuare a leggere!

Carica fantasma: cos’ĆØ e come evitarla

Anche se spesso tendi a non farci caso, la tua casa ĆØ piena di elettrodomestici e di apparecchi elettronici, alcuni dei quali sono costantemente attaccati alla presa di corrente. Considerare questo aspetto, rientra tra le soluzioni contro la luce troppo cara.
A partire dal frigorifero che per ovvie ragioni deve stare sempre collegato alla corrente, sia la tv che la stampante, la lavatrice e i carica batterie sono sempre attaccati alla corrente.

carica fantasma
(adobe stock photo)

Ebbene, ciĆ² porta alla cosƬ detta carica fantasma. PerchĆ© anche se la lavatrice o la lavastoviglie non sono in uso, il solo fatto che siano attaccate determina un consumo di corrente. CiĆ² dipende dal fatto che gli elettrodomestici necessitano di mantenere una sorta di memoria sia per l’orologio interno che per altre funzioni. CosƬ, anche mentre non sono in uso prendono comunque parte dell’energia elettrica per restare in questa forma di stand by. Uno stand by che a te, perĆ², costa molto. A fine mese, infatti, questa energia extra viene tramutata in consumo elettrico andando ad appesantire la tua bolletta.

Cosa fare, quindi? Posto che ci sono apparecchi che proprio non si possono staccare dalla corrente, puoi sempre cambiare le cose per quelli che non usi da un po’. Se non pensi di lavare i panni per una settimana puoi ad esempio scollegare la lavatrice dalla sua presa. E lo stesso vale per gli apparecchi che al momento non pensi di usare.

Quanto a quelli di uso giornaliero, ti farĆ  piacere sapere che staccare la presa alla tv, alle console di gioco, alla stampante e al pc quando non sono in uso ti aiuterĆ  a consumare molta meno energia. E, anche se in minima parte, ciĆ² vale anche per i carica batteria. Questi, infatti, anche se non collegati ai dispositivi mantengono sempre una certa riserva energetica attiva per renderli sempre pronti all’uso. E ciĆ² porta ad un aumento dei costi in bolletta.

E se staccare tutto ogni sera ti risulta difficile? La soluzione giusta puĆ² essere quella di acquistare delle ciabatte a cui collegare tutte le prese di una determinata zona. Prima di andare a dormire ti basterĆ  spegnerla (o ancor meglio staccarla) per scollegare tutto. Al mattino, un solo gesto, cioĆØ quello di riattaccarla, riporterĆ  tutto nella norma consentendoti di risparmiare sulla bolletta e rilassarti sull’argomento consumi.

E, giusto per non sbagliare, ti ricordiamo ancora una volta di prestare attenzione a quei dispositivi che non dovresti mai scollegare e che quindi andranno inseriti al di fuori della ciabatta che intendi attaccare e staccare. Tra questi ci sono il frigorifero, l’antifurto, eventuali telecamere di sicurezza e dispositivi salvavita.
Ora che sai tutto sei finalmente pronta ad usare la luce in modo piĆ¹ consapevole e dedito al risparmio. E tutto senza alcuna fatica!