Se vuoi utilizzare in cucina l’aglio in tutta sicurezza, ecco quello che devi sapere!

L’aglio è sempre presente nelle nostre cucina, ci permette di insaporire tanti piatti, ma sai come conservarlo correttamente? Noi ti diciamo come fare!

Non solo l’aglio, ma tutti gli alimenti richiedono molta attenzione, devono essere conservati in un certo modo così da poterli utilizzare e mangiare in tutta sicurezza. Oggi concentriamo l’attenzione all’aglio, come si deve conservare per preservarne l’aroma?

conservare aglio
(Canva photo)

L’aglio si utilizza in cucina sia crudo che cotto, non può assolutamente mancare in alcune preparazioni, dona un profumo e un sapore unico. Anche se qualcuno lo detesta, per il forte odore. Come accade per la cipolla, anche l’aglio può germogliare, ma se si fa attenzione e si conserva in un certo modo, questo non accadrà.

Come conservare l’aglio correttamente

L’aglio come la cipolla può germogliare, questo potrebbe accadere se si conserva nel modo sbagliato, il primo nemico dell’aglio è l’umidità. Se si conserva in un determinato modo l’aglio non solo non germoglierà, ma si preserverà l’aroma e il sapore forte tipico di questo bulbo.

conservare aglio
(Canva photo)

Facendo una premessa, l’aglio si conserverà correttamente solo se si presta attenzione al momento dell’acquisto. Innanzitutto bisogna affidarsi ad un fruttivendolo di fiducia, si deve scegliere solo bulbi molto sodi, non basta un’ispezione visiva, ma toccando, si potrà capire se sono sodi.

L’errore che in molto commettono è quello di conservare in frigo l’aglio, assolutamente no! L’aglio va conservato ad una determinata temperatura quella di 10°. Solitamente si conserva in cantina, chi ha la fortuna di averla, in caso contrario va benissimo fuori al balcone, ma non esposto alle intemperie e sole!

Anche in dispensa va bene, basterà mettere l’aglio nel sacchetto di carta, però accertarsi che non ci sia qualche spicchio macchiato che possa rovinare gli altri. Il trucco delle nostre nonne è mettere l‘aglio nei cestini di vimini, sconsigliati quelli in plastica dove si blocca la circolazione dell’aria e farà solo accumulare l’umidità. Sai come togliere l’odore di aglio dalle mani? Leggi qui i nostri consigli!

Se dovessi germogliare di poco l’aglio deve essere consumato in pochissimo tempo, in caso contrario è preferibile cestinare. Un piccolo consiglio, se apri il bulbo e rimangono degli spicchi di aglio sarebbe preferibile sbucciarlo e tritarlo e congelarlo, piuttosto che conservare a spicchi interi nel freezer all’interno di un contenitore a chiusura ermetica.