Se prendi la pillola anticoncezionale, non sottovalutare questo rischio

Sai che assumi la pillola anticoncezionale comporta alcuni rischi? Spesso questi sono sopravvalutati e se ne parla troppo poco, ma ci sono e devono essere presi in considerazione.

Prendere la pillola anticoncezionale, da un lato può risolvere moltissimi problemi ed ha tanti vantaggi, dall’altro potrebbe comportare alcuni rischi.

rischi pillola anticoncezionale
Canva Photo

Tra gli aspetti positivi – a parte ovviamente la sua funzione contraccettiva – sappiamo che serve a regolarizzare il ciclo mestruale, fa sì che i dolori ad esso associati siano di gran lunga ridotti aiuta a risolvere alcuni problemi (spesso legati comunque gli ormoni) come l’acne.

C’è però da dire che, accanto a questi, vi sono anche aspetti negativi. Tra questi ricordiamo che non è indicata in donne fumatrici che abbiano più di 35 anni ed anche in presenza di alcune malattie, come il diabete mellito.

In questi casi esiste una sua “sostituta”: si chiama pillola minipillola e contiene in pratica solo progestinico.

Detto ciò, quali sono i rischi associati all’assunzione della pillola anticoncezionale? Uno studio lo dimostra.

Ecco quali sono i rischi legati alla pillola anticoncezionale

Le giovani donne che assumono la pillola anticoncezionale, vanno incontro ad alcuni rischi. Tra questi vi è una maggiore probabilità di essere colpite da un ‎‎ictus ischemico‎‎.

rischi pillola anticoncezionale
Canva Photo

La relazione pillola – ictus è stata in passato è stata presa in considerazione da diversi studiosi.

Oggi abbiamo più certezze, grazie ad uno studio realizzato da un team di neuroscienziati dell’Università di Losanna e pubblicato sulla rivista scientifica European Stroke Journal.

Gli scienziati hanno preso in considerazione un gruppo di 179 donne di età compresa tra i 18 e i 50 anni.

Di queste, il 39,6% – cioè 57 – prendeva contraccettivi orali e di queste il 71,9% utilizzava una pillola contraccettiva orale combinata (risultato dall’associazione di una versione sintetica di estrogeni e progesterone, i due ormoni sessuali femminili).

Dallo studio è emerso questo: le pazienti appartenenti a questo gruppo, avevano una maggiore possibilità di incorrere nell’ictus ischemico. Questo a prescindere dall’età, quindi vale anche per le più giovani.

Le donne, infatti, presentavano stenosi e occlusione intra ed extracraniche significativamente inferiori all’imaging arterioso, ma era visibile l’ipoperfusione focale dalla Tac.

Il rischio di sviluppare questa malattia comunque è molto più alto nelle donne che fumano, com’è facilmente immaginabile.

E non finisce qui, perché queste soffrivano in molti casi anche di iperlipidemia, cioè presentavano un aumento di uno o più grassi nel sangue.

Gli studiosi poi hanno notato cosa accade quando una donna sospende la pillola: le stesse hanno mostrato un numero inferiore di recidive nei 12 mesi successivi.

In sostanza, gli studiosi hanno compreso che le donne che usano contraccettivi orali hanno un rischio di 1,6 volte maggiore di ictus ischemico e infarto del miocardio. Questo pericolo aumenta poi all’aumentare delle dosi di estrogeni.

La pillola anticoncezionale, inoltre, aumenta il rischio di tromboembolismo venoso e di emorragia subaracnoidea.

Gli studiosi comunque hanno ammesso che serviranno ulteriori approfondimenti per comprendere meglio i meccanismi esatti e le conseguenze a lungo termine degli ictus ischemici nelle donne che assumono la pillola anticoncezionale.

Dal momento che siamo in estate poi, sappi che anche azioni semplicissime come indossare le infradito potrebbero essere molto rischiose per la salute a lungo andare.

In ogni caso, adesso abbiamo compreso quali sono i rischi legati alla pillola anticoncezionale.