3 Poke Bowl complete per un pranzo freschissimo amico della dieta anche d’estate

Il pranzo d’estate, soprattutto quando siamo a dieta, dev’essere fresco, leggero ma nutriente: ecco 3 poke bowl fresche e complete!

Le poke bowl sono un piatto potenzialmente completo, freschissimo ma soprattutto versatile e semplicissimo da preparare. Per tutti questi motivi possono essere considerate delle alleate perfette per la dieta in estate, soprattutto perché la base (cioè il riso) può essere preparato con diversi giorni di anticipo.

poke bowl dieta
(Mammeincucina)

L’estate è uno dei momenti dell’anno migliori per dimagrire. Il motivo è che il caldo diminuisce il senso di appetito, tendiamo a svolgere attività all’aria aperta, frequentiamo località di mare dove l’aria ricca di iodio accelera il nostro metabolismo.

Questo significa che tenendo d’occhio l’alimentazione in questo periodo dell’anno si possono ottenere ottimi risultati e si riuscirà a tornare in forma con pochissimo sforzo, quasi senza accorgercene.

Nonostante il fatto che d’estate abbiamo meno appetito, però, dobbiamo sempre ricordare che bisogna fare pasti sempre completi, cioè che contengano tutti i macronutrienti di cui il nostro organismo ha bisogno per nutrirsi in maniera bilanciata.

Le poke bowl sono un tipo di preparazione letteralmente perfetta per comporre piatti sempre nuovi, freschissimi ma soprattutto nutrienti e sazianti.

3 Poke Bowl per la dieta facilissime da preparare

Le Poke Bowl si basano sull’accostamento di ingredienti freschi e quasi sempre crudi, che vanno a condire e a completare un letto di riso bianco, rosso o nero, a seconda dei casi.

bowl
(Canva)

Il tipo di riso più utilizzato per la preparazione delle poke bowl è il riso basmati. Si tratta di un riso dal profilo aromatico molto intenso, i cui chicchi sottili e affusolati mantengono la cottura molto a lungo e si sposano benissimo con ogni tipo di condimento. Per una preparazione perfetta ti consigliamo di utilizzare tutti i trucchi di cui abbiamo parlato in questo articolo!

POKE BOWL FURBA CON SALMONE (1 PERSONA)

  • 50 grammi di riso basmati bollito
  • 1 uovo sodo
  • 1 carota tagliata alla julienne
  • 1 gambo di sedano tagliato rondelle sottili
  • 100 grammi di salmone in scatoletta
  • rucola a volontà
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • olio, sale, pepe

Questa bowl è molto proteica perché contiene ben due fonte di proteine animali: l’uovo e il salmone. Utilizzando le scatolette di salmone al naturale, che si trovano in commercio con la stessa facilità del tonno, si può preparare questo piatto in pochissimi minuti e contenendone moltissimo i costi. Si consiglia di utilizzare molta rucola oppure una mescolanza di rucola e lattuga per alleggerire il gusto del salmone e renderle il piatto più fresco.

POKE BOWK POLLO E FRAGOLE (2 PERSONE)

  • 120 grammi di riso basmati
  • 2 fette di petto di pollo alla griglia tagliato a listarelle
  • 1 cetriolo tagliato a fettine
  • 1 avocado tagliato a fettine
  • 4 fragole tagliate a fettine
  • songino a volontà
  • olio di oliva, aceto di mele, sale, semi di sesamo

La forza di questa ricetta sta nell’interessante accostamento tra le fragole e tutti gli altri ingredienti del piatto, che sono tipicamente utilizzati per piatti salati.

L’aceto di mele conferisce al piatto un aroma molto delicato ma, chi preferisce sapori più intensi, può utilizzare aceto balsamico liquido o in glassa. 


Sei in cerca di altri consigli per un’Alimentazione Sana? Leggi gli altri articoli di Mamme in Cucina sullo stesso argomento!


POKE BOWL DI SALMONE ALLA FRUTTA MISTA (2 PERSONE)

  • 120 grammi di riso basmati
  • fagioli edamame (o piselli fini bolliti)
  • 1 uovo sodo non troppo cotto
  • 170 grammi di gamberetti cotti al vapore
  • avocado tagliato a dadini
  • pesca noce tagliata a dadini
  • olio, salsa di soia, semi di sesamo

Per mantenere il tuorlo dell’uovo anche dopo la sua cottura il consiglio è di cuocere l’uovo per appena 5 minuti e, terminata la cottura, immergerlo con tutto il guscio in una ciotola di acqua ghiacciata. In questo modo il tuorlo terminerà di cuocere e si manterrà quasi liquido.