Attenzione: dal 30 giugno potresti non vedere più alcuni canali

Tra pochissimi giorni potresti non vedere più alcuni canali della tua tv, oppure avere problemi di ricezione. Ecco perché e come puoi fare per ovviare a questo problema.

Dal 30 giugno potresti non riuscire a vedere alcuni canali, oppure comunque avere il segnale disturbato.

 non vedere canali tv
Canva Photo

Questo perché quella è la data finale per riorganizzare progressivamente le frequenze del digitale terrestre. Il tutto per attuare il Piano Nazionale di Assegnazione Frequenze con la ripartizione delle frequenze tra le emittenti televisive italiane.

Ci troviamo di fronte ad una e vera e propria rivoluzione della tv come la conosciamo, iniziata già a novembre del 2021 e voluto dall’Unione Europea.

Il cambiamento riguarda tutto il territorio nazionale, ma sappiamo che la prima Regione ad essere interessata è stata la Sardegna, mentre le ultime sono state il Lazio e la Campania, con cui di fatto giunge a compimento il processo di refarming nazionale

La nuova tappa del passaggio al NDT sarà ad inizio 2023, con il passaggio definitivo al nuovo codec DVB – T2.

Specifichiamo però che con il rilascio della banda 700 e la redistribuzione delle frequenze, sarà necessario risintonizzare i canali televisivi per poter agganciare le nuove e continuare a vedere tutti i canali.

Per quasi tutte le TV la procedura di risintonizzazione avverrà in automatico, ma questo  non sempre è possibile. Nel caso in cui questo non dovesse avvenire, dovresti risintonizzare manualmente ogni canale.

Ma potresti comunque continuare ad avere problemi di ricezione e non riuscire a vedere alcuni canali tv, quindi ecco cosa devi controllare nel caso in cui ciò avvenga.

Cosa fare se non riesci a vedere alcuni canali della tua tv dal 30 giugno

Come abbiamo anticipato, tra pochissimi giorni – il 30 giugno appunto – scadrà il termine per riorganizzare le frequenze del digitale terrestre.

 non vedere canali tv
Canva Photo

Se rientri tra le persone che non riesce a vedere più alcuni canali, cosa puoi fare? Potresti in primis verificare se il problema della tua tv è legato al posizionamento rinnovato dei ripetitori sul territorio nazionale.

Se vivi in zone in cui la ricezione può essere già compromessa per qualche motivo – ad esempio vivi in collina, oppure in un piano molto alto, oppure ancora in campagna – potresti avere con maggiore probabilità problemi, perché qui il segnale potrebbe essere più debole, dal momento che sappiamo che in fase di cambiamento, questo subirà nel vero senso della parola l’ambiente in cui si trova.

Un altro caso in cui la ricezione potrebbe arrivare disturbata è quando su una sola antenna arrivano più segnali diversi e quindi potresti avere problemi a vedere la tv.

E ancora, se non dovessi vedere alcuni canali, dovresti verificare se ci sono impianti canalizzati che ti permettono di selezionare quelli che vuoi vedere. In quest’ultimo caso, ti conviene rivolgerti ad un antennista esperto, che ti può aiutare a risolvere i tuoi problemi.

Inoltre ti sveliamo un segreto che ti potrebbe tornare più che utile. Esiste TivùSat, un servizio satellitare gratuito, che ti permette di accedere a più di 150 canali, compresi Rai e Mediaset.

In ogni caso, se vuoi avere lo schermo della tua tv sempre pulito e senza graffi, ecco come puoi fare.

Comunque il 30 giugno è vicinissimo, quindi meglio iniziare a correre ai ripari se non vuoi rischiare di non poter vedere più i tuoi programmi preferiti.