Cosa ci fa Carlo Cracco con Paola Cortellesi? Non immagini il motivo

Carlo Cracco è stato avvistato di recente insieme a Paola Cortellesi e non immaginerai mai il vero motivo.

Cosa ci fanno insieme Carlo Cracco e Paola Cortellesi? Se lo stanno chiedendo in tantissimi.

Carlo Cracco Paola Cortellesi
Pinterest Photo

Chef stellato lui, attrice rinomata lei, apparentemente freddo e distaccato lui, solare ed estroversa lei. Due mondi che sembrano diversissimi si sono però incontrati.

E così sul web continuano a girare foto dei due insieme. Era un tranquillissimo pomeriggio di fine primavera (anzi, inizio estate potremmo dire, date le temperature).

I due si trovavano precisamente a Longobucco, il borgo capoluogo della Sila Greca, una location da favola.

Ma perché Carlo Cracco e Paola Cortellesi si trovavano lì insieme? Ecco tutta la verità.

Carlo Cracco e Paola Cortellesi: ecco perché si trovavano insieme

Carlo Cracco e Paola Cortellesi sono stati avvistati insieme a Longobucco di recente ed il motivo è più semplice di quanto si possa immaginare.

Carlo Cracco Paola Cortellesi
Pinterest Photo

I due, infatti, stavano girando una puntata di Dinner Club, lo show di Amazon Prime arrivato alla sua seconda stagione.

Trattasi in sostanza di un vero e proprio viaggio culinario che vede lo chef in compagnia di noti attori e comici alla ricerca dell’arte culinaria italiana in viaggio attraverso il Bel Paese.

Così la meta prescelta per l’attrice è stata la Sila. Al centro dell’attenzione nello specifico u “Sacchiattu” longobucchese.

Si tratta in sostanza di un particolare salame che si ottiene dalla carne della zampa anteriore del maiale, macinata e insaccata nuovamente nella stessa cotenna, che si produce solo alle radici della Valle del Trionto.

Ovviamente Paola Cortellesi e Carlo Cracco non erano soli: insieme a loro c’era la troupe composta da cameramen, scenografi, fotografi e registi e quello che sappiamo fino ad ora è che le riprese hanno interessato anche le caratteristiche cantine ed i telai.

L’avvento dei due comunque ha suscitato enorme interesse tra i cittadini, che hanno cercato di seguire in qualche modo le riprese, ovviamene nel rispetto delle regole.

Ricordiamo che comunque dobbiamo la fama mondiale dello “Sacchiattu” longobucchese agli allora rispettivamente Presidente e Direttore del Gal Sila Greca Franco Rizzo e Ranieri Filippelli che, comprendendo quanto potesse diventare preziosa la specialità, decisero di promuoverla, rendendola di fatto celebre come lo è oggi.

Ed il fatto che abbia interessato anche una personalità di spicco nel mondo della cucina come Carlo Cracco la dice lunga.

Nel frattempo sappiamo che lo chef ha fatto anche un’inaspettata confessione e cioè ha dichiarato cosa avrebbe fatto se non fosse diventato chef.

In ogni caso, non ci resta che aspettare la puntata di Dinner Club per poter vedere cosa Carlo Cracco e Paola Cortellesi hanno fatto.