Quanta acqua bisogna bere nel corso del giorno per essere idratate?

Per mantenere una corretta idratazione del nostro organismo è fondamentale capire quanta acqua bere al giorno e a quali intervalli.

Prima di tutto però è necessario chiarire un’informazione sulla quale c’è sempre molta confusione: il quantitativo d’acqua che è necessario bere ogni giorno varia da persona a persona, sulla base di diversi fattori.

quanta acqua al giorno
(Mammeincucina)

Il fattore principale è senza alcun dubbio il peso corporeo. Per mantenere idratato il nostro organismo è fondamentale assumere ogni giorno il 3% del suo peso in acqua.

Dal momento che un grammo d’acqua è uguale a un centilitro, si può affermare che un bicchiere d’acqua da 250 cl contiene circa 250 grammi d’acqua.

Fatte queste premesse possiamo avventurarci in un calcolo approssimativo: una persona che pesa 70 chili dovrà bere circa 2,1 chili (cioè 2,1 litri) d’acqua al giorno. Una persona che pesa 90 chili dovrà berne 2,7 litri e così via.

Tornando all’esempio di una persona che pesi 70 chili, per idratarsi dovrà bere circa 8 bicchieri e mezzo d’acqua (2,1 litri / 0,25 litri = > 8,4).

Quanta acqua bisogna bere nei vari momenti della giornata?

Anche se, quando qualcosa è davvero molto semplice si dice che è “facile come bere un bicchiere d’acqua” non è sempre facile riuscire a bere quanto necessario.

quanta acqua bere
(Canva)

Per raggiungere questo obiettivo si possono adottare strategie di diverso tipo. Una riguarda la conta dei bicchieri nell’arco della giornata oppure lo svuotare un certo numero di bottiglie prestabilito. L’altra riguarda l’aromatizzazione dell’acqua da bere.

Per alcune persone, infatti, il gusto neutro dell’acqua non invita affatto al suo consumo. Al contrario, bevande aromatizzate risultano spesso più piacevoli e quindi più facili da assumere.

Anche in questo caso è necessario fare una precisazione: tisane e infusi non hanno calorie quindi valgono come acqua a livello meramente nutrizionale.

Tutte le altre bevande come succhi di frutta, frullati, tè, caffè, bevande energetiche, bevande gasate eccetera non contano ai fini del calcolo di quanta acqua si beve.

Il consiglio è quindi quello di bere tisane e infusi a caldo o a freddo (a seconda della stagione) per facilitare l’idratazione dal punto di vista strettamente gustativo.

Per quanto riguarda invece la suddivisione dei  bicchieri d’acqua da bere al giorno, uno schema ideale potrebbe essere questo:

  • 1 bicchiere appena alzati: oltre a favorire la “rimessa in moto” dell’organismo favorisce anche l’assorbimento della caffeina, quindi tanto di guadagnato!
  • 1 bicchiere a metà mattina
  • 2 bicchieri durante il pranzo, facendo preferibilmente piccoli sorsi tra un boccone e l’altro
  • 1 bicchiere nel pomeriggio
  • 2 bicchieri durante la cena
  • 1 bicchiere dopo cena in  maniera da mantenere idratato l’organismo durante le lunghe ore di non nutrizione del riposo notturno.

Sei in cerca di altri consigli per un’Alimentazione Sana? Leggi gli altri articoli di Mamme in Cucina sullo stesso argomento!