Alena Seredova: ecco qual è la dieta che la mantiene in forma

Alena Seredova, negli ultimi tempi, è apparsa più in forma che mai. Ecco qual è la dieta che segue e che l’aiuta ad essere sempre bellissima.

Alena Seredova è uno di quei personaggi dello spettacolo che non hanno bisogno di presentazioni. Bellissima e sempre molto solare, negli ultimi tempi è apparsa persino ancora più in forma. Cosa che ha spinti molti dei suoi follower a chiederle informazioni in merito.

alena seredova dieta
(instagram @alenaseredova)

Aperta e disponibile come sempre, Alena ha così spiegato di aver voluto riprendere il peso forma perso con la terza gravidanza. Una gravidanza che pur lasciandola in ottima forma l’aveva un po’ arrotondata, portandola così a voler tornare alle sue solite misure. Un percorso che la Seredova ha deciso di seguire insieme ad una nutrizionista e che ha così spiegato sui social.

Alena Seredova e la dieta che le ha fatto perdere i chili di troppo

All’età di 44 anni, Alena Seredova è più in forma che mai. E ciò, a suo dire, si deve prima di tutto alla forza di volontà che l’ha spinta a voler raggiungere il traguardo di rimettersi in forma e, subito dopo, alla scelta di rivolgersi ad una nutrizionista.

alena seredova dieta
(Instagram @alenaseredova)

La dieta che l’ha aiutata a dimagrire è la chetogenica. Un piano alimentare molto discusso e dibattuto per via delle grandi controindicazioni che ha se non seguito nel modo corretto. Si tratta infatti di un piano alimentare, solitamente di breve durata, che elimina quasi del tutto i carboidrati mantenendone una quota molto bassa che può andare dal 5 al 10%.

In altre parole, si eliminano dolci, zuccheri, cereali, pane, pasta, legumi e frutta e si inseriscono verdure, frutta secca, uova, carne, pesce e semi oleosi. Ciò viene fatto per portare l’organismo alla così detta chetosi, un processo che obbliga a bruciare i grassi per poter produrre energia.

Sebbene in grado di accelerare la perdita di peso, questo regime va usato solo in casi estremi e quando non si riesce a perdere peso con la normale alimentazione. Sopratutto perché il mantenimento (per non riprendere i chili persi) deve essere seguito ancora una volta in modo molto preciso, mirando a reintegrare tutti gli alimenti ridotti o eliminati in modo da non tornare al peso precedente.

Proseguire per più di due o tre settimane con questa dieta, infatti, può avere effetti molto gravi sugli organi. Si tratta, quindi, di un esempio da non seguire mai, sopratutto con il fai da te. L’unico modo per poter sperare in un dimagrimento efficace è quello di seguire il primo consiglio della Seredova, ovvero quello di rivolgersi ad un buon nutrizionista e di seguirne le indicazioni. Solo dopo aver studiato il caso specifico di chi ha davanti ed avere eseguito i controlli medici di base, questo potrà infatti stabilire un piano di dimagrimento che sia funzionale e adatto alla persona.

E, come ormai ben sappiamo, ciò che funziona con una non è detto che lo faccia con altri. Motivo per cui, la prima regola da seguire è quella di informarsi e indagare al fine di trovare la propria personalissima via.