TRUCCHI per CONSERVARE GLI AVANZI DI CIBO correttamente

avanzi cibo conservare
(Adobestock photo)

E’ necessario conoscere i trucchi per conservare correttamente gli avanzi di cibo così da evitare sprechi in cucina. Segui attentamente.

Quante volte è capitato di ritrovarsi con del cibo avanzato anche cotto e non si sa come conservarlo correttamente. Purtroppo è necessario prestare attenzione in cucina quando si manipolano gli alimenti, l’igiene e la pulizia sono alla base di tutto.

A volte è possibile conservare sia i cibi cotti avanzati o crudi per evitare sprechi e dare vita a nuove ricette. Una volta che il cibo è stato cucinato, deve essere assolutamente conservato nel freezer o frigorifero entro un paio di due ore.

Per garantire una sicurezza alimentare il cibo cotto non va mai conservato a temperatura ambiente, perchè potrebbero svilupparsi batteri che renderebbero pericoloso.

Noi di Mammeincucina siamo qui per darvi qualche piccolo consiglio su come conservare correttamente il cibo avanzato.

LEGGI ANCHE->CONGELARE LE CASTAGNE alla perfezione? Solo con questi trucchi

AVANZI DEL CIBO ecco come conservarli

Gli avanzi del cibo si possono conservare correttamente in frigo o in dispensa dipende se è un alimento facilmente deperibile o meno, oppure se è cotto o crudo. Ricordate che si devono evitare gli sprechi in cucina, mai buttare del cibo ancora buono. Si possono dare vita a tantissime ricette sfiziose e invitanti.

avanzi cibo conservare
(Adobestock photo)

Se avanza della carne, pesce, verdure, frutta e vogliamo conservarli correttamente così da preservarne le proprietà organolettiche dell’alimento stesso ecco come procedere.

Analizziamo in dettaglio, se si tratta di un alimento facilmente deperibile o che è cotto va assolutamente conservato in frigo. Il segreto per non sbagliare è utilizzare dei contenitori a chiusura ermetica che devono essere puliti e ben asciutti. Il cibo va messo solo quando sarà completamente freddo, mai caldo.

E’ necessario ricordare di utilizzare sempre utensili e mani pulite e soprattutto tutto ciò che va a contatto con il cibo deve essere pulito.

Conservate il contenitore nella parte bassa del frigo e consumate entro un giorno. Prima di servire a tavola riscaldate sempre. Non lasciate per più giorni, certo che dipende da quello che avete conservato. Discorso valido anche per carni, pesce e formaggi.

Se si tratta di una torta salata che avete preparato con ingredienti freschi anche 2-3 giorni può essere conservato. L’importante è controllare sempre, se il cibo dopo la conservazione dovesse emanare un odore sgradevole cestinate tutto e non consumate.

In alternativa potete conservare i cibi avanzati anche nel freezer. Anche in questo caso il cibo deve essere conservato quando si sarà completamente freddo. Per evitare sprechi dovete assolutamente dividerli in piccole porzioni, così scongelerete solo quello che vi occorre.

Il cibo si conservare anche nei sacchetti per alimenti, il trucco sta nell’eliminare tutta l’aria in eccesso e poi chiudere bene il sacchetto. Inoltre in freezer potete conservare per un periodo più lungo.

LEGGI ANCHE->Test personalità: dimmi LA TUA CROSTATA PREFERITA e ti dirò chi sei

La fase di scongelamento è importante, prestate attenzione, mai scongelare a temperatura ambiente, sempre in frigo o cucinate direttamente. Ad esempio se si tratta di zucchine cotte a vapore che potete utilizzare per preparare del minestrone o zuppa potete aggiungere direttamente in pentola.

Se si tratta di biscotti o dolci senza farcitura che avete preparato, potete conservarli in un contenitore a chiusura ermetica e conservare in dispensa. Se invece sono dolci con farcitura alla panna, crema potete conservarli in frigo.

Non è poi così difficile, provateci anche voi ed eviterete sprechi.