La pasta aglio, olio e peperoncino viene troppo asciutta? Ecco che cosa stai sbagliando

pasta aglio e olio
Foto da Pinterest

La pasta aglio, olio e peperoncino cremosa e ben condita non ti riesce mai? Forse stai commettendo un errore veramente fatale.

Uno dei primi piatti più famosi della tradizione culinaria italiana, semplicissimo in apparenza ma assai difficile da preparare veramente a regola d’arte.

Pensate che c’è chi dice che il bravo cuoco si giudichi proprio dalla sua pasta aglio, olio e peperoncino. Che voi siate o meno di questo avviso sappiate che ottenere un risultato d’eccellenza non è comunque semplice ma forse possiamo aiutarvi almeno un po’.

Oggi vi riveliamo infatti un errore che spesso è colpevole di una pasta aglio, olio e peperoncino fallita.

Pasta aglio e olio troppo asciutta: come riuscire a renderla cremosa e succosa

pentola pasta aglio e olio
Foto da Pinterest

Tanto, tanto e ancora tanto olio. Molti credono che il fatto che questa pasta si chiami aglio, olio e peperoncino giustifichi un profluvio di untume senza fine: grosso sbaglio.

Il segreto della pasta aglio, olio e peperoncino dei grandi chef è infatti l’acqua di cottura della pasta (come ci aveva spiegato Bruno Barbieri nei suoi segreti per la pasta perfetta). Una volta preparato il soffritto si getta la pasta ancora molto al dente nella pentola con un paio di mestoli di acqua così che possa finire lì la cottura. Questo accorgimento farà sì non solo che la pasta prenda sapore al meglio ma anche che il condimento vada a rivestirla piamente, evitando che si asciughi e lasciandola ben cremosa.

In molti invece aggiungono olio a non finire, ottenendo però semplicemente un effetto molto unto e pesante, una pasta grassa e affatto piacevole.

La vera aglio olio e peperoncino è avvolgente, spartita ma mai troppo grassa e ciò si ottiene grazie alla magia dell’acqua di cottura della pasta.

Altre aggiunte che regalano colore e sapore sono senza dubbio il prezzemolo o altre erbe aromatiche a vostro piacere.

E il parmigiano? La questione è assai dibattuta: c’è chi lo aborra e chi invece osa addirittura il pecorino. Si tratta è senza dubbio di un gusto personale ma corre l’obbligo di ricordare che sono entrambi formaggi che donano cremosità ma, al tempo stesso, asciugano molto. Nel caso in cui li si voglia aggiungere ricordate allora di calibrare con più generosità l’aggiunta dell’acqua di cottura, come avrete capito, grande amica di questo piatto.